Milan Futuro, Bonera: “Emozioni e responsabilità” Poi spiega il progetto

I più letti

Daniele Bonera ha parlato ai microfoni di Milan Tv del progetto Milan Futuro: le sue dichiarazioni tra obiettivi, sogni e input societari

Ai canali monotematici rossoneri, Daniele Bonera ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da nuovo allenatore di Milan Futuro, la squadra U23 che l’anno prossimo militerà nella terza serie italiana. Il tecnico, determinato ed emozionato, ha spiegato in cosa consiste il progetto e quali sono le idee societarie sulla collaborazione con la prima squadra.

Le dichiarazioni

Questo progetto mi è stato presentato con l’idea di formare giocatori e farli crescere umanamente e calcisticamente, avvicinandoli alle richieste della prima squadra. I risultati positivi renderanno questo percorso più o meno semplice. Avremo delle difficoltà ma penso che siamo strutturati bene, mi stanno dando tutto per far sì che questo percorso sia il meno altalenante possibile, ammesso che siano consapevoli delle possibili difficoltà, che ci devono motivare”.

“Ho tantissimi stimoli e tante emozioni per essere responsabile diretto di questo nuovo progetto che mi rende molto orgoglioso perché avrò una grande responsabilità di far crescere i ragazzi e far sì che possano andare in prima squadra e affrontare in maniera più preparata rispetto al Campionato Primavera, cui manca uno scalino per le esigenze della prima squadra”

L’obiettivo è quello di farli crescere e quando mi si è prospettata questa idea l’ho accolta con grande orgoglio e credo che sia un passo fondamentale per una società ambiziosa come la nostra perché Milan Futuro sarà qualcosa di innovativo e ci sarà spazio anche per altre squadre per rientrare in questa categoria”.

“Sicuramente è una grande responsabilità. Già a inizio stagione avevo comunicato che sarebbe potuta essere la mia ultima da collaboratore, perché sentivo il desiderio di confrontarmi in maniera più diretta sulle responsabilità. Sono in una zona che conosco, Milanello lo conosco bene e spero di poter trasmettere ai ragazzi quei valori che mi hanno permesso di restare così tanto tempo al Milan”.

Bonera e Milan Futuro

“Il valore aggiunto è quello di aver vissuto questi ragazzi che sporadicamente si allenavano con noi e hanno avuto anche la possibilità di esordire. Spero di avere con loro un rapporto un po’ più confidenziale e conoscerli in quelle sfaccettature che un allenatore in Prima non riesce ad avere, quindi spero che questo possa essere il vantaggio che posso in un certo senso avere con loro e la fiducia che possono darmi”.

“Io vedevo il Milan da fuori come un sogno. Arrivato ho capito perché un giocatore una volta lasciato il Milan, sapeva di lasciare qualcosa di magico. Senza fare nomi, tutti gli allenatori che ho avuto mi hanno dato qualcosa, senza fare nomi, ma l’ambiente in cui sei ti forma in un certo modo e con dei valori, il Milan in questo è speciale”.

“L’intenzione è quella di avere una sinergia, un gruppo squadra che non si fermi alla prima ma che sia più ampio. la sinergia deve esserci dall’inizio e in questo il supporto della società e soprattutto l’input della società è chiaro a me e il mister della Prima squadra quindi dovremo essere bravi a far sì che una nuova realtà si integri con quella già esistente”.

“Io sono un sognatore e l’obiettivo è quello di far sì che tanti ragazzi che inizieranno con me a fine stagione siano in prima squadra. Questo è il mio sogno, ma anche l’obiettivo della società”

Ultime news

Notizie correlate