Milan, Furlani e il futuro di Pioli: “Farlo così sarebbe ingeneroso”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Giorgio Furlani ha parlato del futuro di Stefano Pioli sulla panchina del Milan: le parole dell’AD rossonero alla Gazzetta dello Sport

Tra i tanti argomenti affrontati dall’AD del Milan Giorgio Furlani nella lunga intervista alla Gazzetta dello Sport (il futuro dei top player della rosa e il vero ruolo di Ibrahimovic, tra gli altri) c’è stato anche quello legato al futuro di Stefano Pioli sulla panchina rossonera. In forte discussione alla fine del 2023 dopo l’uscita dalla Champions League e la mancanza continuativa di risultati in campionato, l’allenatore Campione d’Italia 2021/2022 ha rinsaldato la sua posizione nel 2024, superando due turni di Europa League e assestandosi al secondo posto della classifica di Serie A. Furlani risponde: il futuro di Stefano Pioli sarà ancora al Milan, anche considerata la scadenza di contratto a giugno 2025?

Il futuro di Stefano Pioli

Prima di affrontare l’argomento allenatore l’AD rossonero ha contestualizzato la stagione della squadra, una stagione definita “fin qui buona” ma che ha avuto a che fare “come l’anno scorso con un’altra squadra che è andata oltre le previsioni, ieri il Napoli, oggi l’Inter“.

Su Stefano Pioli, Furlani allarga il discorso all’esperienza rossonera nel suo complesso: “Pioli al Milan ha una storia decisamente positiva, ha riportato la squadra in Champions e ha vinto lo scudetto“. Pioli è uno che “ha fatto risultati importanti“, anche se “spesso viene criticato“: “nessuno“, ribadisce Furlani, “dalla società ha mai parlato di panchina a rischio“. Poi aggiunge, anche rispetto a quanto si è detto e scritto nelle ultime settimane, che “sarebbe ingeneroso valutarlo in base al futuro percorso in Europa League o all’esito del derby, per quanto importante sia“. Per conoscere il futuro della panchina rossonera, come ci ha svelato ieri in esclusiva l’esperto giornalista Matteo Moretto, bisogna aspettare ancora qualche settimana.

Ultime news

Notizie correlate