Milan-Frosinone, Di Francesco: “Pioli in discussione? Deve darti una mano la società”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

L’allenatore del Frosinone Eusebio Di Francesco ha presentato la sfida contro il Milan di sabato sera in conferenza stampa

Sabato sera, alle ore 20:45, il Milan scenderà in campo a San Siro contro il Frosinone. I ciociari sono una delle sorprese di questo campionato e sono attualmente in decima posizione. I dominatori della scorsa Serie B stanno avendo un rendimento incredibile in casa, trascinanti da Matias Soulé, ma stanno faticando e non poco in trasferta. Di questo e di molti altri temi ha parlato l’allenatore Eusebio Di Francesco in conferenza stampa.

MILAN-FROSINONE, DI STEFANO: “LEAO ANCORA OUT, PER LA DIFESA TRE IDEE”

“Ci servono concretezza e attenzione”

Problema trasferta? Ci sono tante componenti, a partire dalla convinzione. Bisogna anche togliersi dalla testa che non abbiamo mai vinto. L’ultimo punto fuori lo abbiamo fatto a Salerno tanto tempo fa, a volte abbiamo anche sciupato le occasioni, quando eravamo padroni del nostro destino. Bisogna modificare questo aspetto e affrontare le gare col piglio giusto come avviene nelle gare in casa. Cosa mi aspetto dai miei? Concretezza credo sia un aggettivo da dover aggiungere alle qualità che dobbiamo avere. Dobbiamo alzare l’attenzione, specie nelle gare fuori casa dove dobbiamo essere anche più concreti rispetto a quanto faccio in casa”

ESCLUSIVA, MONFORTE: “VI RACCONTO IL FROSINONE! DEL MILAN MI SPAVENTANO…”

“Non credo che il Milan sia in un momento disastroso”

Non so se Pioli sta in discussione, so che in queste situazioni una forte mano te la può dare la società. Io sono stato esonerato dopo tre gare, facendo anche delle buone partite secondo me, bisogna prenderla come un motivo di crescità. Peserà la gara contro il Dortmund? Il Milan è una squadra abituata a gestire il doppio impegno. A me è capitato al Sassuolo e quando i calciatori non sono abituati è difficile. Il Milan è abituato a questo, tutto l’ambiente lo è. Andiamo a San Siro a giocare in uno stadio particolare, loro si sentono più forti ma noi dobbiamo provare a fare il nostro tappandoci un po’ le orecchie. Il Milan è in corsa per tutto, credo che i tifosi sosterranno la squadra. Che avversario mi aspetto? Sono convinto che i tifosi del Milan saranno molto vicino alla squadra, parlo di discorsi ambientali pensando a quanto una squadra è abituata a stare in certi ambienti. Non credo che il Milan sia in un momento disastroso, sicuramente è in difficoltà e ha tanti infortuni. Col Dortmund ha perso ma avuto le occasioni per passare in vantaggio”.

“MILAN-FROSINONE, UN PASSO FALSO VALE… IBRAHIMOVIC”: IL GIORNALISTA SPIAZZA TUTTI

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate