Milan, lo staff di Paulo Fonseca: “rivoluzione” e stop infortuni

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Paulo Fonseca ha rivoluzionato lo staff da Roma a Lille: il Milan l’ha scelto anche per aver risolto il problema infortuni

Anche se l’ufficialità non è ancora arrivata, il Milan ha scelto Paulo Fonseca per la panchina del futuro: al di là delle idee tattiche, la decisione del club si è basata anche su un netto miglioramento che l’allenatore portoghese ha avuto negli ultimi anni. Rispetto ai tempi di Roma, nei due anni di Lille il tecnico è riuscito a risolvere il problema dei 114 infortuni del biennio giallorosso. Il quotidiano Tuttosport, in un focus sul possibile nuovo allenatore del Milan, ha spiegato il perché raccontando il “nuovo” staff di Paulo Fonseca.

Lo staff del portoghese

Secondo quanto riportato dal quotidiano, il Milan si è convinto di Paulo Fonseca anche perché, rispetto alla sua esperienza a Roma, ha cambiato quasi completamente lo staff tecnico: dei tempi giallorossi è rimasto solo il video analyst Tiago Level. Il vice allenatore è l’ex terzino del Chelsea Paulo Ferreira (2 Campionati Portoghesi, 3 Premier League, 2 Europa League e 2 Champions League vinte tra Porto e Blues), mentre il preparatore dei portieri è Antonio Ferreira.

Ma quello che ha più colpito la dirigenza rossonera, scrive Tuttosport, è lo staff atletico. Il preparatore atletico Paolo Mourao e il fitness coach Stephane Caterina, quello che ha il compito di “valutare individualmente la forma dei calciatori per prevenire infortuni e, in caso di ko, recuperare nel modo più adatto“, hanno risolto i problemi di infortuni che l’allenatore portoghese ha avuto ai tempi della Roma.

Ultime news

Notizie correlate