Milan, Fonseca ritrova Florenzi: il perché del passato burrascoso

I più letti

Il nuovo tecnico del Milan sarà Paulo Fonseca, ritroverà Florenzi: lo ha già allenato alla Roma, tra loro non c’è mai stato molto feeling

Il Milan tra pochi giorni ufficializzerà Paulo Fonseca come nuovo allenatore. Tra di loro non è mai scattato il giusto feeling nei due anni alla Roma, l’ex capitano giallorosso chiese addirittura la cessione. Al Milan Fonseca avrà come prima missione quella di riappianare i rapporti per svariati motivi: nonostante le poche presenze Florenzi è uno dei leader dello spogliatoio, ha enorme esperienza e a livello prettamente tattico è un jolly tecnicamente valido e affidabile. Un passato burrascoso che ha quindi radici lontane nel tempo e che Tuttosport prova a spiegare.

Una storia complicata, atto III

Dopo l’addio alla Roma, l’esterno ha girovagato per l’Europa, prima al Valencia poi al PSG, ma con un filo conduttore: l’arrivo in giallorosso di Paulo Fonseca. L’origine dei dissapori non è umana, ma tattica. Il tecnico portoghese non gli garantiva la titolarità e Florenzi chiese la cessione già nel gennaio 2020. Poi il ritorno in giallorosso dopo il prestito, ma nonostante la volontà dell’allenatore di trattenerlo (aveva cambiato modulo passando al 3-4-2-1), il classe 1991 romano decise di volare a Parigi. Che questa terza volta sia quella buona?

Ultime news

Notizie correlate