Milan, cos’ha vinto Fonseca? Palmares, risultati e piazzamenti in carriera

I più letti

L’accordo tra il Milan e Paulo Fonseca è ormai ad un passo: ripercorriamo la sua carriera, dal Pacos de Ferreira al Lille, passando per Roma

Le intenzioni del Milan sembrano, ormai, definitivamente chiare: i rossoneri hanno scelto Paulo Fonseca. Salvo soprese, vedasi caso Lopetegui, sarà lui il prossimo allenatore del Diavolo. Il suo identikit corrisponde a quello cercato dal Milan, Fonseca è giovane, ha un profilo internazionale e offre una moderna proposta di gioco. Ha già allenato in Portogallo, Italia, Ucraina e Francia: una carriera da allenatore in costante ascesa iniziata con le giovanili dell’Estrela Amadora e continuata con il Pacos de Ferreira. Grazie al terzo posto raggiunto e alla prima, storica, qualificazione dei Castores in Champions League attira l’attenzione del Porto che lo acquista nel 2013. Qui conquisterà la Supercoppa di Portogallo, il suo primo trofeo da allenatore, ma esce ai gironi di Champions League. La crescita continua.

Braga e Shakhtar

Il Braga è, ad oggi, l’ultima squadra della sua terra d’origine ad essere stata allenata da Fonseca. Un unico anno in cui arriva quarto in campionato, ma conquista la Coppa di Portogallo battendo il Porto in finale. Arriva primo nel girone di Europa League, uscendo ai quarti con lo Shakthar Donetsk dopo aver eliminato Sion e Fenerbahce. La svolta per la sua carriera arriva grazie al passaggio in Ucraina. Con lo Shakhtar fa piazza pulita. Tre campionati vinti, tre Coppe nazionali e una Supercoppa d’Ucraina. Un triennio da sogno in patria, meno all’estero: al primo anno vince il girone di Europa League ma esce subito dopo con il Krasnodar agli ottavi. In quello successivo viene eliminato dalla Roma agli ottavi di Champions League.

Apice Milan; Fonseca a Roma, poi al Lille

Nel 2019 l’approdo alla Roma. Disputa un’ottima prima stagione con i giallorossi, conquistando un quinto posto ben al di sopra delle aspettative. Viene eliminato agli ottavi di Europa League dal Siviglia che poi vincerà la competizione. Peggiora il rendimento nel secondo anno, la grave svista delle sei sostituzioni in Coppa Italia contro lo Spezia pregiudica la stagione: chiuderà settimo in campionato. Opposto il cammino internazionale, raggiungerà infatti le semifinali di Europa League, uscendo con il Manchester United. L’esperienza più recente è al Lille, durata altri due anni con un quinto e un quarto posto. Il treno Milan, che intanto cerca di risolvere la questione nuovo stadio, può rappresentare la sua grande occasione da non fallire. Carisma, capacità comunicative con i media e ottimo rapporto con lo spogliatoio: queste le carte da giocare per il portoghese.

Ultime news

Notizie correlate