Milan, i dubbi di Calamai: “Fonseca un compromesso, e Ibrahimovic…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Paulo Fonseca al Milan è “una scelta di compromesso”: Luca Calamai non è convinto della decisione dei rossoneri di puntare sul portoghese

La scelta del Milan di puntare su Paulo Fonseca per sostituire Stefano Pioli sulla panchina rossonera sta facendo discutere molto, sia i tifosi che gli addetti ai lavori. Ai dubbi espressi da Arrigo Sacchi qualche giorno fa alla Gazzetta dello Sport si aggiungono quelli del giornalista Luca Calamai. In un editoriale sulle colonne di TMW, Calamai ha parlato di Paulo Fonseca al Milan come di “una scelta di compromesso“, sottolineando poi il fatto che più dell’allenatore portoghese sarà Ibrahimovic ad essere decisivo per la prossima stagione rossonera.

“Scelta di compromesso”

Il giornalista “condivide la tesi di Arrigo Sacchi, uno che conosce alla perfezione il mondo rossonero“. Per Calamai, “Fonseca non è un tecnico che accende la fantasia del pianeta Milan. Sarebbe piaciuto di più un giovane emergente come De Zerbi, tanto per fare un esempio. Fonseca è una scelta di compromesso per una squadra che dovrà trovare velocemente una nuova identità tattica“.

Poi, chiude su Ibrahimovic: “Più di Fonseca sarà decisivo lui con le sue scelte di mercato. Zlatan deve trova nuovi gol per la squadra rossonera“.

Ultime news

Notizie correlate