Bianchin: “Milan-Fiorentina, Jovic bocciato! Attesa Loftus, Kjaer…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Una novità, una buona notizia (a metà) e una meno buona: Stefano Pioli si avvicina così a Milan-Fiorentina di sabato sera (20:45)

Con gli ultimi rientri dalle Nazionali attesi oggi, Stefano Pioli può finalmente concentrarsi pienamente sulla preparazione del match tra Milan e Fiorentina, in programma sabato sera a San Siro ore 20:45 e valevole per la 13esima giornata di Serie A. Alcune scelte, però, l’allenatore rossonero le ha già fatte. E sono scelte importanti, scelte che indirizzeranno anche il prossimo calciomercato di gennaio. Se pochi giorni fa sembrava potesse essere la partita della rinascita, per Luka Jovic questo Milan contro Fiorentina si è trasformato in quella che è una bocciatura a tutti gli effetti.

ANTOGNONI: “LEAO, CHE FANTASIA! FIORENTINA IN CHAMPIONS SE…”

Bocciato

A riportarlo è questa mattina Luca Bianchin, corrispondente Milan sulle colonne della Gazzetta dello Sport: non ci sarà la partita dell’ex (l’anno scorso ha giocato e segnato 13 gol alla Fiorentina) per Luka Jovic. Dopo aver avuto qualche occasione nella prima parte di stagione, partendo due volte da titolare (contro Genoa e Udinese in casa) e subentrando a partita in corso con diverso tempo a disposizione (come per esempio contro il Verona in casa), il serbo non ha convinto Stefano Pioli. Il quotidiano commenta così: “Luka Jovic è stato troppo negativo per guadagnarsi un’altra maglia da titolare dopo quelle con Genoa e Udinese. Sabato a San Siro giocherà l’attacco leggero: Chukwueze a destra, Okafor in mezzo, Pulisic a sinistra. Pioli farà oggi il primo vero allenamento collettivo verso la Fiorentina ma la linea è tracciata. Jovic si siederà in panchina, pronto a entrare“. Dopo due presenze con la Nazionale della Svizzera da numero 9, Okafor è pronto a tornare ad occupare il posto di Olivier Giroud, squalificato sia per il match di sabato sera che per quello di sabato prossimo, sempre a San Siro contro il Frosinone.

MILAN-FIORENTINA, ARBITRA DI BELLO: TREND DA RIBALTARE PER I ROSSONERI

Milan-Fiorentina, la probabile formazione

Tutte le indicazioni vanno quindi in questo senso: così scenderà in campo il Milan sabato sera alle 20:45 a San Siro contro la Fiorentina. Come anticipato, sarà tridente “leggero”: senza Giroud e soprattutto senza Rafael Leao, Christian Pulisic si trasferisce sulla fascia sinistra mentre Samuel Chukwueze avrà un’altra occasione per mettere a segno il suo primo gol in maglia rossonera. O di farlo fare a Noah Okafor. A centrocampo c’è una novità dopo l’allenamento di ieri: secondo la Gazzetta dello Sport, bisogna aspettare ancora per capire se Ruben Loftus-Cheek potrà essere o meno della partita (“ci sono buone sensazioni e cresce la fiducia per rivederlo in campo“). Dovesse farcela, pronti accanto a lui Tijjani Reijnders e uno tra Yunus Musah e Rade Krunic, con il primo in vantaggio vista la squalifica per somma di ammonizioni che deve scontare in Champions League. In difesa continua l’emergenza: Simon Kjaer non recupera (nemmeno per il Dortmund, probabilmente), giocheranno ancora Thiaw e Tomori con Jan-Carlo Simic, talento della Primavera, che si siederà in panchina come prima riserva. Davanti a Mike Maignan ci saranno capitano e vice capitano: Calabria e Theo Hernandez.

IL DOPPIO EX: “MA DOV’E’ LO SPIRITO, MILAN? OCCHIO ALLA FIORENTINA”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate