Verso Milan-Fiorentina, per Italiano un recupero e… un rischio?

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Le ultime in casa Fiorentina in vista del match di San Siro contro il Milan: chi recupera entro sabato?

Il Milan sabato sera è atteso da un importantissimo appuntamento per il proprio futuro in Serie A: a San Siro (alle ore 20.45) arriverà la Fiorentina di Vincenzo Italiano. La squadra viola tenta l’assalto alla zona Champions League e con tutto l’entusiasmo possibile proverà a tentare il colpo grosso. Sarà compito di Stefano Pioli e dei suoi calciatori, allora, portarsi la gara dalla propria parte per approfittare dello scontro diretto tra le prime due della classe: Inter e Juventus. Al netto delle (tante) assenze in casa Milan, come è messa invece la Fiorentina? Il punto di Tuttomercatoweb.

IL DOPPIO EX: “MILAN, MA DOV’È LO SPIRITO?! FIORENTINA, OCCHIO”

Dall’attacco…

In vista della ripresa degli allenamenti, il tecnico ex Spezia spera di ricevere buone notizie soprattutto sul fronte terzino. Ma andiamo con ordine. Nei giorni scorsi, Italiano ha intanto recuperato a pieno regime l’attaccante Lucas Beltran, tornato a tastare il campo d’allenamento del Viola Park dopo che un problema al costato rimediato contro la Juventus l’aveva costretto a saltare la sfida contro il Bologna. Dunque, con grande probabilità sarà l’argentino a guidare l’attacco contro i rossoneri. Tuttavia, come detto il reparto che desta più preoccupazione è certamente quello arretrato, falcidiato da assenze di vario tipo.

JACOBELLI: “MILAN-FIORENTINA, SERRARE I RANGHI. A LECCE UN COLPEVOLE”

…alla difesa

Tre i giocatori che certamente saranno out per la sfida del 25 novembre. A partire da Luca Ranieri, ammonito da diffidato contro il Bologna e, dunque, indisponibile per il Milan. Non solo squalifiche, però: Gaetano Castrovilli è costretto allo stop fino al nuovo anno a causa della rottura del legamento crociato di inizio stagione, mentre il terzino Dodò sta cercando di bruciare le tappe per anticipare le tempistiche di recupero. Sul brasiliano, TMW scrive che per almeno un paio di mesi non vedrà il campo, nemmeno quello d’allenamento.

La situazione più delicata è allora quella di Michael Kayode, da monitorare nel corso delle prossime ore. Per il momento ha lavorato solo a parte, la caviglia acciaccata causa ancora del dolore al classe 2004. Il tempo perché possa scendere in campo col Milan stringe: per questo, in casa Fiorentina è sempre più probabile un nuovo adattamento di Parisi a destra. Vista l’emergenza in difesa, troppo importante recuperare Kayode: ecco perché difficilmente ci si prenderà un rischio mandandolo in campo contro i rossoneri.

FIORENTINA, BONAVENTURA: “AL MILAN STAVO BENE, MA NON RIUSCIVO A ESPRIMERMI COME ADESSO”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate