Milan-Fiorentina, Italiano: “Impossibile non fare gol creando così tanto”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Finisce 1-0 la sfida di San Siro tra Milan e Fiorentina. Al termine del match, l’allenatore dei viola Vincenzo Italiano ha analizzato la gara

Il Milan soffre ma ritrova i tre punti contro la Fiorentina. In una sfida fondamentale per uscire dalla crisi di risultati dell’ultimo mese, i rossoneri ottengono una vittoria importante per il morale. La prestazione, però, non ha convinto, con gli uomini di Pioli che non sono stati eccessivamente pericolosi in zona offensiva e hanno sofferto per tutto il secondo tempo i tentativi di pareggiare della Fiorentina. Alla fine, a decidere la gara è Theo Hernandez, che trasforma dal dischetto un rigore che lui stesso si è procurato. Il terzino francese, imbucato bene da Luka Jovic, si è ritrovato a tu per tu con Terraciano ma è stato steso dal Parisi. Dagli 11 metri si è presentato proprio lui e con freddezza ha spiazzato l’estremo difensore avversario. Nel secondo tempo, poi, Mike Maignan indossa i panni del supereroe e salva a più riprese il vantaggio. Al termine del match, Vincenzo Italiano ha analizzato la gara ai microfoni di DAZN.

MILAN-FIORENTINA, PIOLI: “ESONERO? NON PENSO MAI CHE POSSA ESSERE LA MIA ULTIMA PARTITA”

Le parole di Italiano

Sulla partita: “Gli ultimi 10 minuti del primo tempo abbiamo concesso troppo. Nella ripresa grande reazione, i ragazzi mi sono piaciuti. Dopo aver pordotto così tanto non possiamo non aver trovato nemmeno un gol. È lì che dobbiamo migliorare. Spesso ci capita di lavorare dentro la metà campo avversaria, e farlo qui a San Siro contro il Milan è un grande merito, ma ci vuole più ferocia davanti, più intraprendenza, serve essere più risolutivi. Almeno un gol dovevamo farlo, lo avremmo meritato. Ed è un peccato, questo secondo tempo penso che sia stato da grande squadra”.

Sul primo tempo: “Nel primo tempo non siamo riusciti a scardinare il Milan. Nella prima mezz’ora abbiamo avuto noi il pallino del gioco, siamo arrivati negli ultimi 20 metri ma è stato un po’ più complicato. Nel secondo invece questa voglia l’abbiam messo in campo, dovevamo farla fruttare. In queste occasioni dobbiamo ricercare qualcosa in più. Anche a livello individuale dobbiamo prendere in mano la situazione, trovare un guizzo, una giocata. Non è la prima volta che capita. In tante gare abbiamo avuto secondi tempi del genere. peccato non dare continuità al successo con il Bologna. Dobbiamo cercare di diventare fortissimi. Siamo forti, ma ci manca quel passo in più. Siamo sulla strada giusta, manca poco”.

MILAN-FIORENTINA, CALABRIA: “CAMARDA? DEVE LAVORARE PIÙ DEGLI ALTRI”

Sugli attaccanti: “Se davvero le critiche condizionassero così Nzola e Beltran allora non bisognerebbe più farli giocare. Se diventa un problema di testa e ambientale, dove non riesci a reagire, allora davvero diventa una cosa irreparabile, che non risolvi nemmeno con il lavoro. Io credo che a livello individuale qualche domanda dobbiamo farcela, soprattutto lì davanti. Uscire dopo una partita del genere senza gol, se fosse capitato a me quando giocavo, sicuramente sarei stato arrabbiato ma probabilmetne ci sarebbe stato anche dell’altro. Cosa possiamo fare più che continuare? Abbiamo messo in difficoltà squdre più forti di noi come abbiamo fatto oggi. Noi possiamo solo continuare, forse troveremo quella ferocia, quel talento che può sbocciare da un momento all’altro. Cercheremo di trovarlo al più preso possibile”.

MILAN-FIORENTINA 1-0, LE PAGELLE: THEO DECIDE, MAIGNAN SALVA

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate