Milan femminile, ko contro la Juve: debacle a Vinovo

DiLucia Pirola

Mar 9, 2021

Femminile

L’aspettativa era alta, la posta in gioco anche, ma il risultato finale è stato ben lontano da quanto ci si poteva aspettare: a Vinovo la Juventus esce da padrona di casa, unica ed indiscutibile, davanti ad un Milan femminile che si è presentato solo materialmente all’appuntamento, scendendo in campo solo in maniera figurata.

4-0 il risultato finale, una debacle non annunciata e per questo vividamente bruciante, soprattutto se paragonata alla gara di andata, con i tre punti sfumati per il solo episodio del calcio di rigore realizzato da Girelli. La stessa numero 10 non ha timbrato il cartellino dei marcatori nella gara di ritorno, ma ci hanno pensato in compenso le altre due compagne di reparto, celebranti nell’aprire le danze: partita magistrale di Bonansea e Hurtig, che hanno messo in chiaro fin da subito l’andamento della partita, scambiandosi gol e passaggi vincenti e chiudendo il primo tempo sul risultato netto di 2-0. Le subentrate Staskova e Caruso hanno poi provveduto al resto, terminando la gara con un poker brillante per la formazione di casa, sconfortante per le rossonere.

La delusione del Milan femminile davanti ad un possibile sogno sfumato è tangibile e pienamente giustificata, mentre ancora da indagare a fondo sono le cause che hanno portato a tale risultato, tra la sopraffazione sul piano fisico, lo scardinamento tattico e la mancanza di reazione o di impressione di poter svoltare la gara da un momento all’altro.

Soprattutto, però, è tornata in voga la domanda che puntualmente si affaccia sulla Serie A femminile tendenzialmente verso la metà o chiusura del campionato: il gap con la Juventus sarà colmato?

photocredits acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan