Il Milan su Esteve: già cercato in estate ma il Montpellier…

I più letti

Andrea Roderi
Studente universitario, appassionato di radio, podcast e Milan. Aspirante giornalista professionista.

Il nuovo nome per la difesa del Milan è Maxime Estève, centrale del Montpellier già cercato in estate (ma il prezzo era troppo alto)

Si tratta del tema più trattato in questi ultimi giorni relativamente agli infortuni del Milan. I rossoneri di Pioli, dopo il triplo forfait di Kjaer, Kalulu e Pellegrino in Napoli-Milan, sono in pienissima emergenza per quanto riguarda i difensori centrali. Con l’Udinese, infatti, saranno disponibili appena due centrali su cinque presenti in rosa – Tomori e Thiaw – mentre in panchina dovrebbe accomodarsi il giovane Jan Carlo Simic, che rappresenterà probabilmente l’unica alternativa nel ruolo. Per queste ragioni, certamente Furlani e Moncada sono all’opera per aggiungere all’organico un nuovo difensore centrale durante la sessione di mercato invernale. Il nome nuovo (che in realtà nuovo non è) è quello di Maxime Estève, del Montpellier.

MILAN, TROPPI INFORTUNI: PIOLI LANCIA JAN CARLO SIMIC?

Chi è Estève e perché interessa al Milan

Maxime Estève è un difensore centrale classe 2002 francese in forze al Montpellier, in Francia. Il Milan si era già fatto vivo con la dirigenza transalpina per un possibile trasferimento in estate, interrompendo le trattativa a fronte della richiesta economica troppo elevata. La prime caratteristiche che attirano l’attenzione per quanto riguarda Estève sono l’età e l’altezza. La prima: il giovane centrale francese ha ventuno anni, età perfetta per la strategie di mercato dei rossoneri (infatti, il Milan, dopo aver incassato il “no” da parte del Montpellier, aveva virato su Pellegrino). La seconda: un metro e novantatré centimetri d’altezza, come Malick Thiaw, in linea con la politica di rinforzo anche dal punto di vista fisico per un Milan ancora troppo “basso” rispetto ad altre squadra di Serie A. Dopo le ventitré presenze dell’anno scorso, il campionato 2023-2024 non è cominciato nel migliore dei modi, con appena due presenze disputate finora. In ogni caso, guardando le statistiche del giocatore, emergono, oltre alle ottime doti atletiche, anche una discreta propensione al passaggio progressivo e un buon tempismo sulle intercettazioni. La richiesta del Montpellier che aveva bloccato ogni discorso con il Milan in estate si aggirava intorno ai 6/7 milioni: sulla base dello scarso utilizzo in questa stagione e del contratto in essere fino al 2025, è possibile che i rossoneri riescano a strappare un cospicuo sconto.

IL MILAN TORNA SUL CALCIOMERCATO: CHI SONO I TRE DIFENSORI SEGUITI

La (possibile) strategia del Milan in difesa

La difesa del Milan, non solo a causa degli infortuni, appare come un cantiere aperto. L’acquisto di Estève (o di un altro difensore a gennaio) anticiperebbe certamente i piani della dirigenza rossonera che, probabilmente, contava maggiormente sulla presenza di Pellegrino come quinta scelta nel ruolo. Oltre a Tomori, Kalulu e Thiaw (per cui, a breve, dovrebbero cominciare i discorsi per un rinnovo che adeguerebbe l’ingaggio al ruolo di centrale titolare), sarà da valutare il futuro di Kjaer. Il capitano della Danimarca appare visibilmente in declino nelle ultime due stagioni e questo nuovo infortunio certamente preoccupa il Milan. Per queste ragioni, Furlani e Moncada sono al lavoro per regalare un nuovo centrale già nel mese di gennaio. Inoltre, a fine stagione, andrà valutata la posizione di Matteo Gabbia: il centrale tornerà dal prestito al Villareal e potrebbe, a questo punto, giocarsi le sue carte per una nuova permanenza.

MILAN, OCCHI SUL GIOIELLO DI ARTETA: LO SEGNALA IL TALENT SCOUT

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

estève milan

Ultime news

Notizie correlate