Condò dopo Milan-Empoli: “Sorpasso fotografato da cifre eloquenti”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Paolo Condò ha commentato il sorpasso del Milan sulla Juventus in Serie A arrivato grazie alla vittoria dei rossoneri sull’Empoli a San Siro

Il Milan vince contro l’Empoli 1-0 a San Siro, sorpassa la Juventus e si posiziona al secondo posto della classifica di Serie A, a 15 lunghezze dall’Inter ormai lanciatissima verso lo scudetto. Della partita e della stagione dei rossoneri ha parlato questa mattina Paolo Condò, in un editoriale sulle colonne di Repubblica.

Sorpasso “eloquente”

La vittoria sull’Empoli, come anticipato, ha permesso al Milan di salire al secondo posto in classifica. Rispetto alla magica cavalcata scudetto del 2021/2022, i rossoneri hanno due punti in più in classifica, cosa che comunque non cambia e non giustifica l’eccessiva distanza dalla rivale concittadina. Questo il commento di Condò:

Il sorpasso del Milan sulla Juventus è fotografato da cifre eloquenti. Pioli ha soltanto un punto in meno rispetto alla stagione dello scudetto: il suo problema è che due anni fa quota 60 gli garantiva una corsa di testa, mentre oggi c’è una squadra che vola ad altezza 75 (ma quel Milan era fuori dalle coppe, mentre questo ha regolato l’Empoli lasciando Leao al calduccio per Praga)“.

Ultime news

Notizie correlate