Milan-Dortmund, panchina corta: con Pioli anche due Primavera

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Con Simic indisponibile e due soli centrali a disposizione, il Milan di Pioli deve pescare ancora in Primavera per il Dortmund

Il Milan per prepararsi all’importantissima partita di Champions League contro il Borussia Dortmund deve far fronte a 9 assenze: Stefano Pioli è costretto a considerare un’altra volta gli elementi della Primavera rossonera. Dopo gli esordi di Davide Bartesaghi e Francesco Camarda, con le convocazioni di Andrea Bartoccioni, Jan-Carlo Simic e Chaka Traoré, potrebbe calcare il terreno di San Siro anche Pietro Parmiggiani.

QUI BORUSSIA DORTMUND: 2 RECUPERI E 2 FORFAIT IN VISTA DEL MILAN

Chi è il (nuovo) difensore centrale

Secondo quanto appreso dalla redazione di Radio Rossonera, oggi a Milanello sono stati aggregati agli allenamenti della prima squadra anche l’ormai rodato Traoré e proprio il difensore centrale Parmiggiani. La scelta, probabilmente dettata dal fatto che il più presente Simic non è in lista B (non è al Milan da almeno due anni), indica che ci sono buone chance di vederlo a rinfoltire la corta panchina a disposizione del tecnico rossonero.

In questa stagione, il classe 2006 Parmiggiani conta solo 7 partite (2 con la nazionale Under 18) in tutte le competizioni. Nell’ultima uscita, però, proprio in virtù della presenza del serbo a San Siro per Milan-Fiorentina, ha giocato da titolare. Lui, insieme al compagno di squadra ivoriano che di ruolo fa l’esterno d’attacco, completerà una panchina molto corta. Considerando la probabile formazione iniziale, potrebbe presentarsi così:

Mirante, Nava, Parmiggiani, Florenzi, Bartesaghi, Pobega, Adli, Jovic, Chaka Traoré.

“MILAN, VOGLIAMO QUESTO TEST!”: LA CARICA DELL’AMBIENTE DORTMUND

Chi mancherà

Oltre agli inf0rtunati di lunga data Marco Sportiello, Mattia Caldara, Pierre Kalulu, Marco Pellegrino e Ismael Bennacer, si sono aggiunti i più recenti Rafa Leao e Noah Okafor. A complicare la situazione (con anche Simon Kjaer oggi out), ecco l’assenza di Yunus Musah che, ammonito contro il PSG, ha fatto scattare la squalifica, da scontare proprio martedì con i tedeschi. Per curiosità, aggiungiamo che Francesco Camarda non tornerà a San Siro dopo pochi giorni. Il ragazzo non ha ancora compiuto 16 anni (e quindi non tesserato) e per il regolamento Champions non può scendere in campo. Tra l’altro, anche volendo sarebbe impossibilitato a causa dell’espulsione rimediata dopo il termine di Milan-PSG di Youth League.

Di seguito, la probabile formazione di domani sera:

MILAN (4-2-3-1):

Maignan
Calabria, Thiaw, Tomori, Theo Hernandez
Reijnders, Krunic
Chukwueze, Loftus-Cheek, Pulisic
Giroud

All. Pioli

PERCHÉ MILAN-BORUSSIA DORTMUND VALE 100 MILIONI DI EURO?

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate