Milan, Donadoni: “Da Sesko a Zirkzee, attenzione: un aspetto sarà cruciale”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

L’ex centrocampista del Milan Roberto Donadoni ha citato Zirkzee, evidenziando quale caratteristica debba avere il nuovo 9 del Milan

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport sulle necessità di mercato dei rossoneri, Roberto Donadoni ha analizzato il tema attaccante, nominando Zirkzee e sottlineando come il nuovo numero 9 del Milan debba avere una capacità di reggere la pressione non indifferente.

Le parole di Donadoni

Sui colpi necessari, l’ex centrocampista rossonero ha pochi dubbi: “Servono più rinforzi, direi uno per reparto. Il punto di partenza di Fonseca è corretto: una squadra che vuole lottare per lo Scudetto non può prescindere da un grande centravanti“.

L’analisi si sposta poi sulla necessità di dare tempo ai nuovi acquisti, considerata la tendenza a puntare sui giovani: “Da quello che leggo, mi sembra di capire che la società si stia muovendo per profili giovani ma che hanno già dimostrato qualcosa, come Fofana del Monaco: è la linea degli ultimi anni, ha dato spesso i suoi frutti ma presuppone anche una quota minima di pazienza“.

Infine, la chiusura sul fattore personalità nella scelta del prossimo attaccante rossonero: “Da Sesko a Zirkzee e Jonathan David, quasi tutti i candidati alla maglia di centravanti sono talenti non ancora pienamente affermati: prima di scegliere, i dirigenti dovranno pesare con attenzione la personalità di questi nomi. Chi arriva al Milan dovrà confrontarsi con grandi aspettative e pressioni…

Ultime news

Notizie correlate