Milan, il dato si ripete: dopo Udine, anche Salerno

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Focus – Il Milan subisce ancora la particolare statistica: può essere un vero fattore?

Ieri sera, per la seconda volta in questa stagione, i rossoneri hanno giocato contro un avversario che aveva in panchina un allenatore al suo esordio. La prima volta era successo a Udine l’11 dicembre. In quell’occasione gli uomini di Pioli affrontarono un’Udinese che aveva appena esonerato Luca Gotti, e che si apprestava a cominciare l’era Cioffi.

Leggi QUI la statistica di Opta

Nella 26esima di Serie A, invece, la Salernitana è scesa in campo guidata per la prima volta da Davide Nicola. I granata avevano infatti appena cambiato Colantuono con l’ex Torino. In entrambe le occasioni il Milan non è però riuscito ad andare oltre al pareggio. Era stato 1-1 alla Dacia Arena prima del 2-2 dell’Arechi. Inoltre, curiosità, in entrambe occasioni i ragazzi di Pioli si trovavano in trasferta. La doppia situazione verificatasi può non essere una coincidenza: il cambio in corsa di un allenatore può dare motivazioni extra ai propri giocatori che vogliono il riscatto e, soprattutto, rappresenta un’incognita per gli avversari il suo sistema di gioco.

photocredits: acmilan.com

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate