Milan, Criscitiello: “Voto alla stagione, Fonseca e un rimpianto per il futuro”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Duro commento di Michele Criscitiello in merito all’annata rossonera e alla scelta di Paulo Fonseca come futuro tecnico del Milan

Nel suo pagellone di fine stagione per Sportitalia, Michele Criscitiello valuta la stagione del Milan tra coppe e campionato e commenta la situazione relativa al prossimo allenatore, con Paulo Fonseca rimasto ormai l’unico vero candidato credibile.

Le parole di Criscitiello

“Milan, voto 6.5. Il secondo posto in Italia è comunque un buon traguardo, se consideriamo che l’Inter ha stravinto la serie A. Troppe battute a vuoto e squadra mai in corsa per lo scudetto. Il ciclo Pioli era finito già da un anno. Il percorso nelle coppe è stato pessimo. Da 4 in pagella. La Champions, la Coppa Italia e l’Europa League sono le vere macchie della stagione che si è appena conclusa. Il futuro non lascia tranquilli. Arriverà Fonseca, una scommessa che non entusiasma nessuno. Importante è non rimpiangere Pioli prima di Natale. Non aver chiamato De Zerbi o Conte rischia di essere il grande rimpianto dei prossimi anni”.

Ultime news

Notizie correlate