Milan, il monito di Criscitiello: “Strada sbagliata, se il navigatore impazzisce…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Michele Criscitiello ha lanciato un appello (e un monito) alla nuova proprietà e alla nuova dirigenza del Milan: le parole del giornalista

Continua il malcontento dei tifosi del Milan nei confronti di una dirigenza che, al momento, non ha ancora comunicato nulla che riguardi la prossima stagione, salvo i criptici ma pericolosi post di Zlatan Ibrahimovic sui social. In un editoriale sulle colonne del sito di Sportitalia, il direttore dell’emittente Michele Criscitiello ha parlato dei problemi del Milan e dei rischi delle scelte che verranno prese nelle prossime settimane.

Un monito

Il giornalista si è detto preoccupato per la situazione che si sta creando in casa Milan, una casa dove “traspare troppa confusione e sembra un club con due anime“. Il problema, continua, non sono le possibili cessioni ma gli acquisti della prossima sessione di calciomercato: “Il club non può sbagliare allenatore, non può fallire l’attaccante (ne servirebbero due di spessore) e ha bisogno di 4 rinforzi da Milan e non da Milan sperimentale“.

La questione centrale del discorso di Criscitiello riguarda la “nuova” proprietà e la “nuova” dirigenza rossonera. L’appello è chiaro: “Chi ha deciso di investire su questo club deve capire che il Milan deve puntare a vincere la Champions, qui non solo l’obiettivo non è puntare alla vittoria della Champions ma solo alla partecipazione“. Per “tornare ai livelli di Berlusconi“, l’obiettivo che dovrebbe avere il club, la strada presa “non sembra essere quella giusta“. Il monito finale non ha bisogno di grandi sforzi interpretativi: “Se il navigatore è impazzito è giusto non cambiare solo il navigatore ma proprio tutta la macchina“.

Ultime news

Notizie correlate