Milan, Criscitiello e la “folle” idea: “Con lui e Conte per vincere tutto”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il giornalista ha un suggerimento per un Milan “pronto a vincere tutto” un grande ritorno in dirigenza dopo 31 anni di attività (con Conte e Ibrahimovic)

In un editoriale sul portale web di Sportitalia, il direttore dell’emittente Michele Criscitiello ha lanciato per il Milan quella che lui stesso ha definito “una pazza idea” “pensare a ricostruire una squadra vincente e uno staff tecnico all’altezzainsieme a Zlatan Ibrahimovic e Antonio Conte. Quello avanzato da Criscitiello sarebbe per il Milan un ritorno, un ritorno a casa dopo 31 anni di attività, 29 trofei alzati e dopo aver portato l’ultimo, grande colpo di calciomercato in città: lo stesso Zlatan Ibrahimovic.

“Così farebbe un capolavoro”

Criscitiello motiva la sua provocazione sostenendo che questo sarebbe “un Milan pronto a vincere tutto“. Il leader di cui ha bisogno il Milan è per il giornalista Adriano Galliani: “Certamente non ha più 50 anni ma il club deve tornare a prendere potere in Lega. Galliani ce l’ha. Deve costruire lo stadio e serve potere in politica. Galliani ce l’ha. Il Monza di Berlusconi rischia di diventare il Monza degli stranieri al 70% e al netto che Galliani ama il Monza, ama anche il Milan“. Poi, chiude: “Cardinale farebbe un capolavoro a chiudere Galliani Amministratore Delegato, Ibrahimovic Direttore Tecnico e Antonio Conte in panchina“.

Ultime news

Notizie correlate