Milan, Bianchin: “Conceicao firmerebbe domani e la rivalità da ex Inter non pesa”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Il Milan continua la caccia al nuovo allenatore, Sergio Conceicao è in pole position: tra l’incontro con il presidente del Porto e il passato all’Inter

Il Milan torna in campo questa sera, ma l’attenzione è volta tutta all’intricata questione allenatore: sono in continua salita le quotazioni di Sergio Conceicao. Negli ultimi giorni ha preso piede la notizia del “tecnico in salsa portoghese” per il Milan e l’altro candidato è Paulo Fonseca. L’allenatore del Porto resta in pole position e domani dovrebbe avere un incontro per definire il suo futuro: la separazione è molto probabile.

I piani di Conceicao

Luca Bianchin de “La Gazzetta dello Sport” ha fatto il punto sulla questione dell’allenatore del Milan. Conceicao sarebbe anche rimasto al Porto, ma le elezioni presidenziali hanno cambiato i piani. L’ex Lazio e Inter aveva firmato un contratto con Pinto Da Costa, ma a spuntarla è stato André Villas-Boas. Domani è previsto un incontro con il presidente, ma è nota a tutti la presenza di una clausola bilaterale nell’accordo. La sensazione diffusa è che si vada verso una separazione dal Porto, Conceicao vuole il Milan e Bianchin è ancora più chiaro: “Se potesse firmerebbe domani, la rivalità da ex interista non sarebbe un problema: pesa molto di più l’ambizione“. 

Ultime news

Notizie correlate