Milan, chi è Chukwuemeka: il “jolly” del Chelsea fermato dagli infortuni

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Il Milan segue molto da vicino Chukwuemeka, giovane promessa del Chelsea: storia, club, caratteristiche e infortuni

L’ultimo nome per il centrocampo del Milan è Carney Chukwuemeka: andiamo a scoprire più nel dettaglio la sua storia. I rossoneri vogliono rinforzare il centrocampo, colpevole nella passata stagione di non aver dato la giusta copertura alla difesa. Inoltre Ismael Bennacer potrebbe lasciare in questa sessione di mercato, ed ecco che il Milan potrebbe fiondarsi su Chukwuemeka. Stiamo parlando di un classe 2003 inglese, nato in Austria da una famiglia nigeriana. Una storia così dovrebbe incuriosire a priori, ma il centrocampista si è fatto conoscere per le sue doti sul campo: incursore e rifinitore, può anche essere utilizzato da trequartista, oltre che come centrale, spicca per il suo tiro dalla distanza.

Aston Villa e Chelsea: la storia di Chukwuemeka

Non è un nome nuovo quello di Chukwuemeka per il Milan, il giovane centrocampista era stato seguito con forza già l’anno scorso. Il classe 2003 inglese è di proprietà del Chelsea, con cui ha un contratto fino al 2028. Chukwuemeka ha fatto tutta la trafila delle giovanili all’Aston Villa, per poi passare nel 2022 ai Blues. Il Milan è solito fare diverse trattative con il Chelsea e questo potrebbe aiutare e non poco: la distanza al momento è sulla formula. Il giocatore del Chelsea si è fatto notare anche con l’U20 inglese, ancora gli manca però l’esordio in nazionale maggiore. L’unico ostacolo alla sua crescita sono gli infortuni, ne ha già avuti diversi: nello specifico due al ginocchio che l’hanno tenuto per molto lontano dal campo.

Ultime news

Notizie correlate