Milan e borsa, Cardinale si espone: “Solo così saremo pronti”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il mercato della borsa e il Milan collegati da Gerry Cardinale nella lunga intervista di Londra: l’interessante passaggio in due risposte

In un’intervista concessa ieri al Fooball Summit di Londra alla quale ha partecipato insieme a Zlatan Ibrahimovic, Gerry Cardinale ha toccato anche il tema “borsa” parlando di Milan e sport in generale. In particolare, il proprietario di Redbird si sofferma sul mondo della finanza legato a quello del calcio.

Ecco un paio di sue risposte chiave in merito al tema.

“Credo fortemente che il mercato borsistico entrerà nello sport. Ora siamo in una fase di investitori istituzionali nello sport, ma la traiettoria è chiara. Se riusciremo a fare la transizione dai multipli dei ricavi ai multipli del cash flow, il business sarà pronto per le quotazioni. Non ci siamo ancora vicini”.

Exit dal Milan? Sono appena arrivato, mi chiedi di andarmene? Il modo in cui vedo l’exit è trovare il modo di non uscire. È una delle più grandi opportunità in 30 anni di carriera e vorrei trovare un modo per capitalizzare e monetizzare l’investimento dei miei investitori restando in controllo. Ci sono molti modi per farlo ma non siamo nemmeno vicini all’essere pronti per una cosa del genere”.

Ultime news

Notizie correlate