Milan, Capello: “Fonseca, i giocatori contano: guardate Dortmund-Real”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Fabio Capello sostiene che il prossimo mercato sarà fondamentale per determinare i risultati di Fonseca al Milan

Intervistato durante il Festival della Serie A a Parma, l’ex allenatore del Milan Fabio Capello è tornato a parlare della scelta di puntare su Paulo Fonseca come prossimo tecnico.

Le parole di Capello

Gli allenatori italiani dominano in Europa.
“È un momento molto buono per il calcio italiano, soprattutto questi ultimi due anni. Siamo in competizione con gli spagnoli, che vincono i campionati, in Inghilterra e in Germania, fortunatamente c’è Carletto (Ancelotti, ndr) che tiene alto l’onore in Spagna”.

Che pensa di tutti questi cambi in panchina?
“Vedremo qualcosa di diverso, vedremo le capacità di questi allenatori emergenti. I nomi di quelli che hanno vinto però non mi sembrano molto giovani, quelli che hanno più esperienza hanno dimostrato di avere tutta la forza di insegnare calcio”.

Il Milan con Fonseca come lo vede?
“Adesso non si possono fare previsioni, il Napoli ha preso Conte, ma bisogna vedere che giocatori avrà a disposizione. Puoi essere anche il più bravo al mondo, ma se non hai giocatori… Faccio l’esempio della finale di Champions: se le tre occasioni che ha avuto il Dortmund le aveva il Real pensate che il punteggio rimanesse quello di 0-0? Aspettiamo la campagna acquisti delle varie squadre”.

Ultime news

Notizie correlate