Milan, Camarda incontra Van Basten e Galliani scherza: “Toccalo, toccalo”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Simpatico siparietto tra Camarda e la leggenda del Milan Van Basten durante la presentazione del libro su Berlusconi scritto da Pellegatti e Di Stefano

Durante la presentazione del libro “C’è solo un presidente. Silvio Berlusconi, ritratto di un sognatore”, scritto a 4 mani da Carlo Pellegatti e Peppe Di Stefano, Francesco Camarda è stato protagonista di uno scambio di battute con la leggenda del Milan Marco Van Basten. Il tutto orchestrato da Adriano Galliani…

Il simpatico siparietto

Galliani, riferito a Van Basten: “Tutto quello che faceva era bello, era bellissimo. E Silvio Berlusconi amava molto le cose belle. Marco era secondo me il simbolo dell’eleganza nel calcio. Qui c’é un giovane campioncino…Camarda, vieni. Lui è un neo campione d’Europa, complimenti“. E dopo averlo accolto di fianco a sè sul palco, arriva il suggerimento: “Tocca Van Basten, prova a toccarlo che magari diventi come lui“.

Successivamente, Van Basten prende la parola: “Ho sentito che hai un grande futuro davanti a te…

Camarda risponde: “Per me lui è un Dio del calcio, in questo momento vorrei solo la sua benedizione“.

Van Basten chiude: “A 16 anni non facevo parte della prima squadra, ero ancora nella seconda. Io ti seguo comunque“.

Ultime news

Notizie correlate