Milan, finisce l’inferno di Caldara: a 30 anni ripartirà dalla Serie B

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Mattia Caldara a giugno lascerà il Milan a parametro zero: il progetto che gli ha offerto la squadra di Serie B può essere quello giusto

Tra poco più di venti giorni, il contratto di Mattia Caldara con il Milan scadrà e il difensore sarà libero di cercarsi una nuova squadra, a 30 anni, per ripartire praticamente da zero. Nonostante i tanti infortuni e i pochissimi minuti giocati da Caldara nelle ultime stagioni, non solo col Milan, c’è una squadra di Serie B che ha deciso di puntare su di lui.

Sondaggi anche dalla Serie A

Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, giornalista di calciomercato della redazione di Sky Sport, è il Modena la squadra che si è fatta avanti in maniera più convinta per Mattia Caldara. Per tornare a frequentare regolarmente il rettangolo verde, l’ex difensore dell’Atalanta sta valutando con attenzione la proposta della squadra di Pierpaolo Bisoli, anche se, come riportato dallo stesso giornalista, Caldara ha proposte anche dalla Serie A.

Dopo essere arrivato al Milan nell’agosto del 2018 firmando un contratto fino al 2024, in rossonero il difensore centrale che aveva fatto vedere grandi cose nell’Atalanta di Gasperini ha vissuto 6 anni di inferno, condizionati soprattutto dagli infortuni. Le partite ufficiali con i rossoneri sono solo 3 (come i prestiti, Atalanta, Venezia e Spezia): quella del settembre 2018 in trasferta di Europa League col Dudelange, quella di Coppa Italia dell’aprile 2019 persa in casa contro la Lazio e l’ultima mezz’ora di Milan-Salernitana, partita che ha chiuso la stagione 2023/2024 di Serie A.

Ultime news

Notizie correlate