Milan, Buongiorno: “Cresciuto con Maldini e Nesta, in Serie A sto bene”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervistato da Sportmediaset, l’obiettivo di mercato del Milan Alessandro Buongiorno ha parlato del suo futuro e non solo

In una diretta Instagram di SportMediaset, il difensore del Torino (già accostato al Milan) Alessandro Buongiorno ha parlato del suo futuro, dei prossimi Europei e del centravanti più difficile da marcare del nostro campionato. Il centrale granata ha anche rivelato quali sono i desideri maggiori per la sua carriera da calciatore, i suoi idoli e commentato la prossibilità di giocare in Premier League.

Le parole di Buongiorno

Sugli obiettivi: “Il mio sogno è quello di vincere la Champions e il Mondiale, proprio come tutti i bambini. Da piccolo guardavo Maldini e Nesta. La Premier League è sicuramente un campionato molto allettante, ma anche in Serie A mi trovo molto bene: vedremo in futuro. Spero di andare all’Europeo e, perché no, magari di vincerlo e giocarlo”

Sull’attaccante più difficile da marcare: “L’attaccante più difficile da marcare è Lukaku… ha una grande prestanza fisica, con lui bisogna giocare sull’anticipo oppure sulle letture delle giocate”.

Ultime news

Notizie correlate