Milan-Borussia Dortmund, Pioli: “Partita giusta fino al 2-1, grave quel contropiede”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Tanta delusione per Stefano Pioli dopo Milan Borussia Dortmund: gli errori, gli infortuni e il messaggio ai tifosi

Il Milan esce sconfitto in casa contro il Borussia Dortmund: per Stefano Pioli non è tutto da buttare. Partita aperta fino al raddoppio degli ospiti, pesa l’infortunio di Thiaw. Il tecnico rossonero così a Mediaset.

MILAN, PICCOLO SPIRAGLIO APERTO PER GLI OTTAVI: LO SCENARIO

 “Credo che l’abbiamo persa nel momento in cui potevamo indirizzarla, ma l’abbiamo persa quando abbiamo sbagliato un contropiede 3 contro 1. L’infortunio di Thiaw ha cambiato i nostri equilibri difensivi. Nei momenti dove dovevamo andare sopra, i nostri avversari sono stati più bravi e scaltri di noi”.

Ancora sulla sconfitta: “E’ chiaro che è stato una serata deludente. Avevamo una grandissima opportunità e ci pesa non avercela fatta. Abbiamo il dovere di andare a Newcastle e cercare di vincere. Abbiamo una piccola possibilità e andremo lì a giocarcela”.

Sulla situazione infortuni: “Preoccupa, anche loro hanno avuto qualche difficoltà. Si gioca troppo. Poi Malick stava facendo una bellissima partita, ma poi diventa difficile sostituire”.

Se ha qualcosa da dire ai tifosi: “Difficile trovare le parole, non credo che i tifosi abbiano bisogno delle mie parole. Noi dobbiamo fare meglio”.

Sulle possibilità di passare: “Abbiamo una possibilità: vincere a Newcastle. Chiaro che poi non dipende da noi”.

Pioli a Sky

Sulla gara: “Abbiamo perso una partita dove non siamo riusciti a portare dalla nostra parte l’inerzia della gara. Loro una volta in vantaggio si sono abbassati e ripartivano molto velocemente. Abbiamo fatto la partita giusta fino al 2-1 loro. A certi livelli certe situazioni le devi sfruttare e noi non abbiamo difeso bene soprattutto in occasione del secondo gol. Anche l’infortunio di Thiaw ha giocato la sua parte”

Sulla mancanza di qualità: “C’è stata meno qualità ma non perchè non abbiamo creato, ma perchè non abbiamo sfruttato le occasioni. Abbiamo favorito una squadra che nelle ripartenze è spietata. Dovevamo difendere molto meglio nel secondo gol dove eravamo in superiorità numerica. Gli avversari sono sempre riusciti a mandare l’inerzia a loro vantaggio. Siamo partiti bene ma non siamo andati in vantaggio. Fino al secondo gol loro abbiamo fatto la partita e poi abbiamo fatto fatica a reagire”.

Sulla situazione infortuni: “Mi preoccupa, anche perchè non sono infortuni semplici e ne abbiamo tanti nello stesso reparto che ci condizioneranno nella prossima partita. Stiamo lavorando al meglio con grande disponibilità di tutti per superare questo momento”

Sulla qualificazione: “Passare il turno non dipende da noi, dobbiamo fare la nostra parte e vincere con il Newcastle. Poi vediamo”

Su cosa ha detto a Giroud all’intervallo: “Certo gli ho parlato, ho visto che era rimasto su quell’eoisodio. Ma è un giocatore di tale esperienza che doveva superarlo: non è stata la sua miglior serata, questo sì”

MILAN BORUSSIA, LE PAGELLE: DA CALABRIA A GIROUD, DOCCIA FREDDA A SAN SIRO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate