il 29/11/2023 alle 15:15

ESCLUSIVA, F.Galli: “Milan, coperta troppo corta! Col Dortmund sono mancati…”

0 cuori rossoneri

Filippo Galli ai microfoni di Radio Rossonera sul Milan-Borussia Dortmund: tra infortuni, scelte tattiche ed episodi, è crisi nera

Milan-Borussia Dortmund finisce 1-3 e i rossoneri salutano (quasi certamente) gli ottavi di Champions League. Un momento complesso da valutare con calma, prendendo all’occorrenza anche decisioni importanti. Abbiamo parlato di questo e di molto altro con Filippo Galli, intervenuto ai microfoni di Lunch Press.

milan dortmund

MILAN-DORTMUND, LE PAGELLE SUI GIORNALI: MAZZATA GIROUD, GRAZIATI IN 3

Il Milan perde contro il Borussia Dortmund, è una sconfitta pesante?

“Debacle pesante, ci aspettavamo qualcosa in più. Com’è stato detto da molti ci sono state anche delle sliding doors: il rigore di Giroud. C’è da dire che il Milan era anche riuscito a recuperare il Borussia Dortmund, questo lasciava sperare a una partita differente. Quando non riusciamo a controllare le partite, quando lasciamo degli spazi per le ripartenze non riusciamo a tenere botta”.

La situazione infortuni continua a preoccupare…

“Ci sono delle considerazioni da fare anche sull’infortunio di Thiaw: il Milan non ha perso con il Borussia Dortmund soltanto lì, ma sicuramente questo episodio ha aiutato. Bisogna cercare di porre rimedio a questi infortuni, è difficile pensare che questo problemi derivi solo dal numero di partite giocate. A sensazione direi che gli altri non hanno tutti questi infortuni, penso che si stia facendo un indagine su questa incidenza troppo elevata. In questo modo, non riusciamo a mettere la squadra nelle condizioni giuste per far bene. La squadra va a corrente alternata, non riesce a proporre il gioco con continuità ma ha dei momenti in cui subisce troppo facilmente. Manca una leadership a centrocampo.”

MILAN- BORUSSIA DORTMUND 1-3, LE PAGELLE: DOCCIA FREDDA A SAN SIRO

L’ultima alternativa rimasta è Simic

Usare ora il giovane non so quanto ti possa aiutare. Io dico sempre che se c’è un progetto sposato da tutti lo si debba portare avanti con decisione. Anche Theo Hernandez può fare il difensore, all’occorrenza, anche se la coperta è un po’ corta. Anche Pobega o Loftus potrebbero giocare un po’ più indietro, bisogna capire cosa vuole fare Pioli.

Com’è stato il Milan-Borussia Dortmund di Adli?

“La scelta di Pioli andava nella direzione di avere un centrocampo con Adli e Reijnders. Questa era l’idea del Milan per provare a battere il Borussia Dortmund. Il primo ha fatto la sua partita, sicuramente non di livello ma credo che abbia fatto una partita sufficiente. Ovviamente, quando si è trascinati in un risultato negativo questo si riflette su tutti i componenti. Teniamoci la buona prestazione di Chukwueze. Theo Hernandez, uno dei trascinatori, mi sembra che sia andato via via scemando durante la partita, così come Giroud non è mai stato veramente della partita. Leao era fuori, insomma, i giocatori che dovrebbero essere dei fari nella squadra sono venuti a mancare”.

ESCLUSIVA, PELLEGATTI: “CARDINALE È QUI E PARLERÀ: MA CHI PRENDE LE DECISIONI?”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

 

 

 

NOTIZIE MILAN