Milan, Bonucci poco ex: nessun rossonero nella sua Top XI

I più letti

Una sola stagione al Milan vissuta da capitano tra il 2017 e il 2018: la Top XI di Bonucci veste Juventus, nessun rossonero nel suo 3-4-3

Con una trattativa lampo a dir poco sorprendente il Milan strappa alla Juventus una delle sue colonne: Leonardo Bonucci. Era la stagione 2017/2018, il difensore raggiunge Milano come l’acquisto più costoso della storia rossonera (42 milioni, superato poi solamente da Leao con i suoi 49,5 milioni) e viene nominato capitano. Una parentesi al Milan davvero breve, discussa e complicata, Bonucci tornerà in bianconero alla fine della stagione stessa. Erano tempi diversi, a poche ore dall’inizio del ritiro in vista della nuova stagione con annessa protesta della Curva Sud, sono ricordi che fanno comunque parte della storia del Diavolo. Una storia che però non emerge nella Top XI del centrale difensivo: queste le sue scelte.

Quanta Juventus tra campo e panchina, c’è un’eccezione

Il giornalista Filippo Cornacchia ha intervistato Bonucci chiedendogli di stilare, per la rivista SportWeek, la sua squadra dei sogni. La scelte vestono Juventus in tutti i settori del campo, il breve periodo rossonero, non ha minimamente influenzato le scelte. Presente l’eccezione Andrea Pirlo, perno del centrocampo del Milan dal 2001 al 2011, ma schierato per aver condiviso con lui parte dell’esperienza in bianconero: “Maestro, per me e per milioni di appassionati e di calciatori. Un leader silenzioso nel contesto professionale, spassosissimo fuori dal campo”. Buffon protegge la porta del suo 3-4-3; terzetto di difesa che forma la BBC con Bonucci tra Barzagli e Chiellini. A centrocampo c’è Khedira al fianco di Pirlo, con Dani Alves e Pogba sugli esterni. Tridente formato da Tevez, Cristiano Ronaldo e Del Piero. Antonio Conte in panchina.

Ultime news

Notizie correlate