Milan Benevento

Milan-Benevento

La serata delle cose ritrovate: Ibra titolare, la vittoria a San Siro, la porta inviolata, buone trame di gioco, la verve offensiva di Theo e Inzaghi da allenatore avversario.
Questa la cartolina del 1 maggio 2021 rossonero.

Squadra di Pioli che riprende la corsa verso la Champions clamorosamente interrotta nelle ultime settimane, con una prestazione buona, che denota ancora qualche scricchiolio in alcune situazioni, ma dopo il recente periodo di magra il punteggio all’inglese, grazie alle reti di Calhanoglu e Theo Hernandez, può essere più che un buon viatico verso lo scontro diretto del prossimo weekend a Torino contro la Juventus.

Serrate le fila, giù l’elmetto e non si fanno prigionieri.

PAGELLE

Donnarumma 6+: Finalmente riesce ad aggiornare la statistica più ammirata dai portieri, quella della porta inviolata, obiettivo raggiunto grazie ad un buon intervento nella prima frazione e padronanza dell’area nella ripresa, Testa al campo

Dalot 6,5: Prestazione solida su entrambe le fasce e in entrambe le fasi, giocatore che questa sera è sembrato molto applicato, peccato per qualche errore tecnico sul più bello, Fatto 30 non fa 31

Romagnoli 6: Torna titolare dopo la vittoria di Verona, curiosamente anche li per due reti a zero, qualche sbavatura da condividere col compagno di reparto ma Lapadula e compagni non puniscono, In ripresa

Tomori 6: Come anticipato nel commento al capitano, prestazione buona ma non sicura come nelle prime uscite, sicuramente una buona base per ripartire dopo l’incubo Correa, Sveglio

Theo Hernández 7: Torna al gol in campionato praticamente un girone dopo, prestazione positiva e condizione che sembra in crescita, manna per il finale di stagione, Tornato in Carreggiata

Bennacer 6: Voto parzialmente condizionato dal rischio doppio giallo, rischio avvertito subito anche da Pioli che gli risparmia la seconda frazione, sul piano del palleggio ha comunque mostrato una personalità crescente, Graziato

Kessiè 7: Primo tempo in versione 4×4, recupera palla, porta contropiedi, si inserisce per concludere, e praticamente regala assist senza toccare il pallone, secondo tempo con il cruise control, Pilota

Saelemaekers 6,5: Kessiè gli ruba la scena con il velo, ma l’assist è tutto suo e con un pregevole tocco di prima. Sarebbe fantastico riuscisse anche a chiudere verso la porta la mole di gioco che contribuisce a creare, Work in progress

Çalhanoğlu 7: Secondo gol consecutivo a San Siro, questa volta però non viene macchiato dal risultato finale, sempre nel fulcro delle azioni pericolose, Aria di primavera

R. Leao 6: Partita del paradosso, le cose migliori le fa vedere in fase di copertura e recupero, sbagliando però le scelte in quella offensiva, migliora tecnicamente invece quando nella seconda frazione cala fisicamente, Coperta corta

Ibrahimovic 6,5: Complice la pioggia le polveri sono bagnate e il colpo resta in canna, la presenza manca solo sul tabellino dei marcatori, ma sul campo e soprattutto nella testa (e nelle orecchie) dei compagni si fa sentire eccome, Mental coach

Tonali 6: Risparmia rischi inutili a Bennacer e si mette in trincea per la seconda frazione, Ready to Fight

Calabria s.v.: Rientro in campo che tranquillizza più che altro sul suo stato di salute

Rebic s.v.: non un ingresso in campo da raccontare ai nipoti, ma la partita aveva ormai poco da dare

Castillejo 5: Sarebbe stato un tranquillo sv pure per lui ma la trasferta di Torino voleva proprio saltarla, giallo evitabilissimo

Diaz s.v.: concede la passerella a Calhanoglu

Pioli 6,5: Partita che nascondeva più di qualche trappola, le ha volute saltare a piè pari con tratti di Milan di inizio stagione, soprattutto nelle trame offensive, da registrare qualcosa invece nella fase di non possesso.

photocredits acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan