Atalanta, Ruggeri: “Attento Milan, ci saremo. Idolo? Maldini 3 in 1”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il difensore dell’Atalanta Matteo Ruggeri ha parlato della prossima sfida con il Milan e di Paolo Maldini

Mentre il Milan prepara la sfida di ritorno dello spareggio di Europa League, l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, che invece può già aspettare il sorteggio degli ottavi, attende i rossoneri a San Siro per la 26ª giornata di campionato. Il match di domenica sera sarà il terzo confronto stagionale tra rossoneri e nerazzurri, e finora ha visto trionfare sempre i bergamaschi, sia in A che in Coppa Italia. Dal suo punto di vista, Matteo Ruggeri vorrebbe fare l’en plein. Intervistato da Radio Sportiva, l’esterno della Dea si è già proiettato alla trasferta di Milano. Di seguito, alcuni passaggi delle sue dichiarazioni.

MILAN-ATALANTA, L’ARBITRO È ORSATO: COPPIA CON IL VAR INDIMENTICABILE

Parla Matteo Ruggeri

LA CORSA CHAMPIONS – “È ancora presto per esprimersi. Se fossimo a 6 o 7 partite dalla fine del campionato non mi tirerei indietro nel pronunciarmi. Ma ne mancano ancora tante”.

LA SFIDA CONTRO IL MILAN – “Domenica a Milano sarà sicuramente una partita difficilissima. Il Milan è una squadra molto forte, ma le daremo filo da torcere e cercheremo di sfruttare le nostre caratteristiche per provare a vincere”.

DE KETELAERE – “Charles è un ragazzo perbene, che lavora forte sul campo e lo stiamo vedendo. Ha delle qualità importanti, così come gli altri attaccanti che abbiamo in rosa. Tra lui, Scamacca, Lookman e gli altri… Sono giocatori dei quali ci possiamo fidare e che ci danno sempre una grossa mano”.

MILAN, RISCATTO DE KETELAERE? DI MARZIO CONFERMA IN DIRETTA

PAOLO MALDINI E L’INFANZIA – “Quando ero piccolo facevo motocross con mio cugino. Ho tuttora la passione dei motori, ma da quando ha smesso Valentino Rossi l’ho un po’ persa. Calcisticamente ho sempre ammirato molto Paolo Maldini come tipo di giocatore. Per la sua eleganza, la sua forza, la sua tecnica. Era un giocatore completo”.

Appuntamento, allora, a domenica ore 20.45, quando torneranno ad affrontarsi a San Siro due serie pretendenti per la prossima Champions League a distanza di poco più di un mese dall’ultima volta. In Coppa Italia, la Dea rimontò il gol in apertura di Leao con la doppietta di Koopmeiners. In campionato, invece, a Bergamo finì 3-2 per i padroni di casa: riusciranno gli uomini di Stefano Pioli a vincere al terzo tentativo quest’anno?

BERRETTINI E IL CONFRONTO CON MALDINI: “PARLARCI MI HA AIUTATO”

Photocredits: IMAGO / sportphoto24

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate