Milan-Atalanta, la moviola dei giornali: “Di Bello tra i fantasmi”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

La moviola di Milan-Atalanta è drammatica sui giornali di oggi: tra VAR, Di Bello e assistenti non si tocca la sufficienza

Il quarto di finale di Coppa Italia tra Milan e Atalanta è stato contraddistinto principalmente da un’altra prestazione contestata da parte della squadra arbitrale: la moviola dei quotidiani di questa mattina testimonia quando già immaginato in diretta. Infatti, commenti e voti al VAR Paolo Valeri, all’arbitro Marco Di Bello e anche agli assistenti Colarossi e Di Monte sono disastrosi. Vediamo nel dettaglio pagelle e analisi da parte di Gazzetta e Corriere dello Sport.

MILAN-ATALANTA, COMPETIZIONE ARBITRO-VAR? LA MOVIOLA DI VALERI

Gazzetta dello Sport

VOTO 4.5: “De Roon: è rigore. Jiménez: dubbi. Tocco Holm: no”.

Pagella: “Al 35’ pt, Reijnders spinge De Roon (a giocatore lanciato in velocità basta la pressione di un dito per essere sbilanciato…); Gabbia vede l’atalantino e mezzo passo a destra lo fa. Era rigore, doppio fallo. Jimenez-Miranchuk: non sempre sfiorare (anche) la palla sana, ma restano molti dubbi. Braccio di Holm (95’) in area: movimento ritenuto congruo”.

DI BELLO: L’arbitro rivede i fantasmi dell’obbrobrio Iling Jr-Ndoye? Anche qui non dà rigore: De Roon riceve un doppio fallo. E Valeri non lo supporta, né lo chiama… mai.

COLAROSSI-DI MONTE (Assistenti): 5.

MILAN-ATALANTA, PIOLI: “GARA CAMBIATA SU UN RIGORE CHE NON C’ERA”

Corriere dello Sport

VOTO 4.5: “Di Bello continua la sua lite contro i rigori: che sviste”.

Pagella: “Cosa hanno in comune Juve-Bologna, Inter-Udinese e Milan-Atalanta di ieri? Di Bello e la sua confusione sui rigori. Ieri dà quello che non c’è e ignora una spinta punibile in area. Compensazione?”.

I commenti sugli episodi sono spezzati, il moviolista Edmondo Pinna li commenta così:

CONTATTO REIJNDERS-DE ROON: “Reijnders spinge (con una mano…) De Roon, a pochi passi dalla porta. La spinta porta De Roon a sbattere violentemente su Gabbia, a tal punto che i due sono stati sostituiti: errore di Di Bello, è un rigore da dare in campo, a velocità normale”.

JIMÉNEZ-MIRANCHUK: “Grossissimi dubbi sul rigore dato: Jiménez sfi­ora il pallone che però cambia rotazione e direzione, poi arriva il contatto col ginocchio di Miranchuk (più per dinamica, quasi quest’ultimo che va sull’altro). Che rigore è?”.

MANI DI HOLM: “Testa di Simic, Holm davanti tocca con il braccio sinistro che, però, non è larghissimo e si sta chiudendo: check e non rigore”.

ESPULSIONE GASPERINI: “Di Bello avrebbe dovuto fare subito rosso per Gasperini (la tolleranza zero? Gasp fece uguale in Bologna-Atalanta all’antivigilia di Natale), non bene il quarto Ferrieri Caputi: perché non richiamare subito per i vaffa ravvicinati?”.

VAR (VALERI) 5.5: Poteva fare di più.

ORDINE, INTER E JUVENTUS A CONFRONTO: “A VOLTE RITORNANO: PARI PARI”

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate