Milan, Ancelotti: “Kakà come Bellingham, ma c’è una differenza”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato il 21-11-2000. Laureando in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo all'Università Cattolica del sacro cuore di Milano. Redattore di Radio Rossonera, innamorato del Milan e dello sport in generale.

Carlo Ancelotti scomoda l’ex stella del Milan Kakà, c’è tanta somiglianza con Bellingham: la posizione però oggi richiede altro

Quando parla Carlo Ancelotti bisogna sempre ascoltare, l’ex allenatore del Milan ha parlato del suo gioiello al Real Madrid, Jude Bellingham: ricorda da vicino Ricardo Kakà. Tra i due il talento è sconfinato, l’impatto di Bellingham è da record, ma dovrà continuare a crescere se vuole raggiungere i traguardi di Kakà.

Bellingham-Kakà: un duo da sogno

Carlo Ancelotti si è goduto Kakà e non vuole smettere di godersi Bellingham. Il tecnico vede tante somiglianze, ma sottolinea il diverso contesto: oggi è richiesta una maggiore fisicità sulla trequarti rispetto a 20 anni fa. Ancelotti ha parlato a Sky Sport alla vigilia di Real-Madrid Lipsia, all’andata è finita 1-0 grazie a Brahim Diaz, che nell’intervista post partita ha voluto omaggiare il Milan.

“Ha qualcosa di Kakà. Non c’è molta differenza su come arrivano a far male agli avversari. Dall’arrivo di Kakà il gioco è cambiato e anche le caratteristiche dei giocatori che giocano in quella posizione. Chi gioca ora sulla trequarti è sicuramente un giocatore più potente rispetto a 20 anni fa quando in quella posizione giocavano giocatori con più talento che potenza”.

Ultime news

Notizie correlate