Allenatore Milan, Bianchin: “Pazza idea per sorprendere i tifosi? Possibile”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il giornalista Luca Bianchin ha fatto il punto sul prossimo allenatore del Milan, lasciando aperta la porta a possibili sorprese “di primo piano”

Dopo il no a Lopetegui (sul quale è emerso oggi un nuovo retroscena), i nomi più caldeggiati dalla stampa per il ruolo di prossimo allenatore del Milan sono quelli di Sergio Conceicao (Porto), Paulo Fonseca (Lille) e Thiago Motta (Bologna), conteso però anche dalla Juventus per il dopo-Allegri. Il club, scrive questa mattina in edicola il corrispondente per Gazzetta dello Sport Luca Bianchin, “si sta muovendo su più tavoli” e la decisione sul prossimo tecnico che dovrà guidare la squadra “sarà collegiale“. Tra nomi caldi e nomi meno caldi, il quotidiano ha lanciato questa mattina una nuova ipotesi per il prossimo allenatore del Milan… unaidea pazza“.

L’ipotesi del giornalista

Oltre alla candidatura dei due portoghesi Conceicao e Fonseca, il giornalista ha citato altri nomi nella sua edizione di oggi, nomi che però per ragioni diverse sono al momento indietro nell’ipotetica corsa. Maurizio Sarrinon convince“, Roberto Martinezha un Europeo da giocare” e Mark Van Bommelpiace e non poco al Feyenoord“.

Quello che “resta da capire“, chiude, è “se il Milan non abbia in testa un’idea pazza, se gli ultimi 10 giorni non abbiano convinto a tentare di spiazzare l’Italia e sorprendere i tifosi con un nome di primo piano“. Per Luca Bianchin, si tratta di un’opzione “possibile“.

Ultime news

Notizie correlate