Biasin sul Milan: “Sembra un pugile incassatore, su Allegri pare che…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Fabrizio Biasin ha parlato di due questioni calde in casa Milan: quella del nuovo allenatore, con l’indiscrezione Allegri, e quella mediatica

Mentre la lista infinita di nomi accostati al Milan per il ruolo di nuovo allenatore continua ad allungarsi, il mondo rossonero tra tifosi e addetti ai lavori si domanda cosa non sta funzionando nella “strategia comunicativa” del club. Tra i nomi accostati al club rossonero, nella giornata di ieri è emerso anche quello di un ex Milan: Massimiliano Allegri. Di queste due tematiche ha parlato il giornalista Fabrizio Biasin, in un editoriale sul portale TMW.

Le parole di Biasin

Per il giornalista, in questo momento il Milanmediaticamente parlandosembraun pugile incassatore” e i pugni sono i 40 allenatori accostati alla panchina rossonera. Oltre ad aver commentato la possibile scelta Conceicao (“internazionale, bravo a imbastire progetti a lunga scadenza, capace di valorizzare le risorse e, in qualche modo, italiano“), Biasin ha parlato anche della possibilità che Massimiliano Allegri torni a ricoprire il ruolo di allenatore del Milan dopo l’esperienza scudettata dal 2010 al 2014. L’attuale tecnico della Juventus “pare che si sia proposto e non si stato rispedito del tutto al mittente“, anche se per il giornalista “sorprenderebbe assai anche solo per i rapporti con Ibrahimovic“.

Ultime news

Notizie correlate