Milan, l’agente di Tomori: “Non vuole lasciare” ma dipende da questo

I più letti

Il Milan nel futuro di Fikayo Tomori, l’agente lascia però aperto qualche spiraglio e spiega la sua perplessità

Il Milan e Fikayo Tomori saranno impegnati tra poche ore nel ritorno degli ottavi di Europa League contro lo Slavia Praga. Proprio dalla capitale ceca è intervenuto sul portale boemo Sport.cz Viktor Kolar, direttore di Sport Invest Group, l’agenzia che rappresenta il difensore inglese e che ha sede proprio nella città più importante della Repubblica Ceca. L’agente ha parlato del Milan e della volontà del suo assistito: “Tomori è un ragazzo leale e non vuole lasciare il Milan, specie in momento così delicato per i rossoneri”. Un lungo estratto che si legge tra le righe della Gazzetta dello Sport, nel quale si parla anche della valutazione del calciatore, dell’interesse di molti club e dei progetti dopo il ritiro.

Milan e il rischio societario, questo il dubbio principale

La fiducia del procuratore nelle potenzialità di Tomori: “Ha il potenziale per fare un passo avanti in futuro“. Non nega quindi un addio legato indissolubilmente alle sue prestazioni e alle numerose chiamate che riceve da numerose società. Il difensore ha un contratto fino al 2027 che accresce la sua valutazione di mercato: Molto dipenderà dalla situazione societaria del Milan. In caso di necessità i rossoneri potrebbero sacrificarlo per una cifra intorno ai 40-50 milioni e far respirare le casse della società. Chiude con un pensiero sul futuro post ritiro: “Sta già pensando al suo futuro. Studia gestione aziendale. Viene da una famiglia solida, sa che il calcio giocato non sarà per sempre”.

 

Ultime news

Notizie correlate