Milan, Diddi su Adli: “Capitano in 2 anni, così ha battuto Koopmeiners”

I più letti

Luca Diddi analizza positivamente la prestazione del Milan contro l’Atalanta concentrandosi soprattutto sulla crescita di Yacine Adli: futuro da vero leader?

Intervenuto sul canale Youtube di Carlo Pellegatti, il match analyst Luca Diddi ha parlato della partita del Milan contro l’Atalanta e si è focalizzato anche sulla figura di Yacine Adli. Sulla sfida contro i Bergamaschi non mancano i complimenti al mister Pioli per la preparazione e a Leao per aver trascinato la squadra. Diddi, aggiunge in chiusura, vede in Adli una figura ormai di riferimento per il Milan, sia in campo che come uomo spogliatoio, e occhio a una suggestione per il futuro.

Sul pareggio contro l’Atalanta

Nella prima parte del suo intervento Luca Diddi, match analyst ex Verona, ha commentato positivamente la prestazione dei Rossoneri che ha portato al pareggio nella sfida contro l’Atalanta. “Il Milan ha vinto molti più duelli individuali dell’Atalanta, cosa non scontata”, questa è la ragione principale dell’ottima partita giocata dai ragazzi di Stefano Pioli domenica sera. Su Rafael Leao, aggiunge Diddi: “I continui 1 vs 1 a tutto campo sono situazioni in cui si esaltano le sue caratteristiche” spiegando come lo spartito tattico che si è presentato per tutti e 90 i minuti abbia agevolato e non poco il numero 10 portoghese, che si è reso protagonista di una grande partita.

Adli futuro capitano del Milan?

Nel prosieguo dell’intervista, Diddi si concentra su Yacine Adli e il suo ruolo sempre più centrale nel centrocampo del Milan, ammettendo come: “Ha fatto la sua miglior partita da quando è al Milan per intensità, qualità e gestione del duello individuale nelle due fasi contro Koopmeiners, uno dei migliori nel suo ruolo”. La crescita del mediano franco-algerino, anche da un punto di vista caratteriale, non lascia indifferente il match analyst. “Per personalità, attaccamento alla maglia non mi meraviglierei se indossasse la fascia da capitano della squadra in un paio d’anni”, secondo Diddi, infatti, Adli sta dimostrando anche a livello caratteriale di essere un vero e proprio leader dello spogliatoio del Milan, tanto da non stupirsi se, nel giro di qualche anno, riuscisse a diventare anche il capitano della squadra.

Ultime news

Notizie correlate