Milan, incontro per il futuro di Abate: ecco perché non è un rinnovo scontato

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il futuro di Ignazio Abate al Milan non è scontato: la Gazzetta dello Sport ha parlato del rinnovo di contratto dell’allenatore della Primavera

Il Milan e Ignazio Abate sono davanti un bivio a causa della scadenza del contratto dell’ex terzino numero 20 a giugno di quest’anno. L’attuale allenatore della Primavera piace tantissimo alla dirigenza perché “lavora sodo e lavora bene“, ma potrebbe essere arrivato il momento di arrivare al dunque, e quindi, a un possibile salto. Secondo quanto riportato questa mattina dal sito della Gazzetta dello Sport, la risposta a quello che potrebbe sembrare un rinnovo scontato è in realtà unni“.

Il colloquio e l’interrogativo futuro

Nei prossimi giorni, Ignazio Abatesi siederà al tavolo con Furlani, Ibrahimovic, Moncada e D’Ottavio e ascolterà ciò che la società avrà da dirgli“. In base alla proposta e al progetto deciderà poi il da farsi. Le questioni in gioco, continua Gazzetta, sono 3: il legame di Ignazio Abate con il Milan, il destino della nascente U23 (che sembra però vedere più Daniele Bonera sulla panchina) e la possibilità di continuare con la Primavera. “E’ ragionevole immaginare”, chiude il quotidiano, “che Abate non abbia preclusioni assolute di fronte all’idea di proseguire un’altra stagione con la Primavera, ma è altrettanto vero che in passato non ha fatto mistero delle sue ambizioni“. Quale sarà il futuro di Ignazio?

Ultime news

Notizie correlate