Milan 1994, il segreto di Galliani: “Una linea di comando semplicissima”

I più letti

È ufficialmente partita “Milan 1994, più che una squadra”: queste le parole di Adriano Galliani estratte dalla prima delle due puntate

In Milan 1994, più che una squadra non poteva assolutamente mancare l’intervento di Adriano Galliani, storico dirigente dei rossoneri per oltre trent’anni. La nuova produzione originale targata Sky Sport è composta da due episodi di un’ora: la prima parte è andata in onda ieri sera alle 19, la seconda sarà il prossimo 18 maggio alle 14:30. Quella del Milan 1994 è una squadra che ha fatto la storia del calcio: una rosa formata da leggende cresciute insieme sin dal vivaio guidate da Fabio Capello e una società solida gestita in prima linea dal presidente Berlusconi e dall’ad Galliani. Tanti ricordi a tinte rossonere impressi nella mente di ogni tifoso che sono riaffiorati grazie alle parole dei protagonisti.

Il segreto di quella che è “più di una squadra”

Adriano Galliani è stato al Milan per 31 anni, vincendo 29 trofei. Questa la sua frase d’esordio nella puntata: “Il Milan 1993/94 era più di una squadra”. Poi rivela il segreto per tutti quegli anni di successi: “Il segreto era una linea di comando semplicissima. Per tanti anni c’è stato quel presidente, quell’amministratore delegato, quel direttore sportivo, sempre loro. Il Milan aveva delle unicità irripetibili, molti giocatori nati nei dintorni e cresciuti nel nostro settore giovanile, che sono stati con noi per 20/25 anni. Il senso di appartenenza, la maglia che è una seconda pelle, è tutto verissimo”. Per concludere così: “La stagione 1993/94 è stata la migliore della nostra vita”. Tanti campioni, da Baresi a Maldini, Cruijff, Tassotti, Savicevic e molti altri, ma dietro una grande squadra c’è sempre una grande società.

Ultime news

Notizie correlate