Chi è Mike Maignan, il (possibile) post-Donnarumma. L’agente non conferma e non smentisce.

Mike Maignan

Mike Maignan

Martedì 27 aprile, mancano due mesi quasi esatti alla fine del contratto di Gigio Donnarumma. Ogni giorno che passa emergono sempre più le ombre e i dubbi sul rinnovo più chiacchierato d’Italia (di nuovo!).

Il Milan, stando alle indiscrezioni, avrebbe offerto al portiere di Castellammare 7 milioni a stagione più 1 di bonus. Complessivamente 8 a stagione, due in più di quelli che ha percepito per i quattro anni appena passati.
Un’offerta dalla quale il Milan sembra non voler discostarsi, un po’ per la situazione contingente (8 milioni per un portiere sono comunque tanti) e un po’ perchè ritiene di aver fatto il possibile per far restare Gigio a Milanello.

Ma ad oggi, una risposta ancora non è arrivata. E sembra che il Milan stia iniziando seriamente a guardarsi intorno per cautelarsi.

Il primo nome sulla lista per un’eventuale “post-Donnarumma” è quello di Mike Maignan, portiere attualmente in forza al Lille. Scopriamo insieme chi è il portiere francese che potrebbe sostituire l’attuale numero 99.

Mike Maignan nasce a Cayenne, in Francia, nel 1995. Cresce nelle giovanili del Paris Saint-Germain, senza però esordire mai in prima squadra. Nel 2015 si trasferisce al Lille per 1 milione, e dall’anno successivo diventerà il titolare della squadra francese sostituendo Vincent Enyeama.

Dal 2017, infatti, colleziona prestazioni sempre più convincenti, mostrando una crescita progressiva che caratterizzerà anche il Lille, attualmente primo in classifica in Ligue1.
Snocciolando le statistiche più a fondo, emerge in modo chiaro la crescita del portiere: nel 2017 34 presenze e 53 gol incassati; da lì in poi ne prenderà sempre meno: 33 nel 2018/19, 27 nel 2019/20, fino alla stagione attuale, dove in 30 presenze ha subito solo 19 gol.

In questa stagione, inoltre, si è guadagnato la chiamata della Nazionale maggiore, esordendo nell’amichevole vinta 7-1 dalla Francia sull’Ucraina.

Le sue prestazioni, unite alla crescita degli altri giocatori, hanno portato il Lille a lottare con il PSG per il titolo. Un risultato sicuramente oltre le aspettative, e del quale il portiere francese si sta rendendo protagonista attivo.

Per quanto riguarda le sue caratteristiche, è un portiere che fa dell’esplosività e della reattività i suoi punti di forza; è molto agile e attento sul posizionamento tra i pali, dovendo anche compensare la sua altezza non eccelsa.
Il suo fisico, 191 cm per 89 chili, gli permette di essere molto abile nelle palle basse e nei tiri ravvicinati, riuscendo a scendere a terra in pochissimo tempo.
Qualche incertezza l’ha mostrata soprattutto nell’impostazione dal basso, non avendo ancora la precisione necessaria per lanciare i compagni e iniziare l’azione offensiva. Qualche difficoltà viene riscontrata anche nei tiri alti indirizzati all’incrocio, dovuta al fatto di non essere un portiere che fa dell’altezza la sua caratteristica fisica migliore. Ma va detto che è una difficoltà che si può compensare con l’esplosività e con colpi di reni che permettono di saltare più in alto.

Riassumendo, è un portiere sicuramente affidabile, cresciuto molto nelle ultime stagioni e con una spiccata personalità. Per confermare quest’ultima dote, cito un aneddoto uscito qualche giorno fa sui giornali sportivi con protagonista, ovviamente, Zlatan Ibrahimovic.
Ai tempi del PSG, durante un allenamento, Ibra continuava a segnare a Maignan. Dopo una serie di gol, lo svedese lo provocò dicendogli “portiere di m…” ; subito dopo l’allora 17enne portiere riuscì a parargli un tiro e gli rispose per le rime (“attaccante di m…).
Zlatan successivamente mostrò apprezzamento per il coraggio e la personalità del ragazzo. Un endorsement sicuramente non banale.

Da qui nasce l’interesse del Milan, il quale sta seriamente pensando a lui per un eventuale post-Donnarumma. Non sappiamo se la trattativa sia già iniziata, ma l’interesse sembra reale.
Radio Rossonera ha contattato il suo agente, il quale non ha smentito i contatti ma ha detto che in questo particolare momento non può rilasciare dichiarazioni. Una smentita che suona come una conferma, alla luce del fatto che Gigio Donnarumma, a due mesi dalla fine del contratto, non ha ancora dato una risposta.

A prescindere da come vadano le cose, tutti i tifosi rossoneri non vedono l’ora che la querelle portiere venga risolta, in un modo o nell’altro. Che sia la conferma di Gigio o l’arrivo di Maignan, ci aspettiamo tutti di conoscere il prima possibile chi difenderà la porta del Milan nella stagione 2021/2022.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan