Messias racconta: “Prima del Milan mi minacciarono” Poi l’annuncio

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il difficile passaggio al Milan e la “stanchezza” che provoca il calcio: il racconto e l’annuncio di Junior Messias

Passato dal Milan per due sole stagioni, condite comunque da uno Scudetto e una partecipazione alle semifinali di Champions League, Junior Messias nella scorsa estate è passato definitivamente al Genoa di Alberto Gilardino, un ambiente nel quale si è ormai adattato nonostante le difficoltà tattiche. Da esterno nel 4-2-3-1 di Stefano Pioli, infatti, è passato a dover rappresentare anche tutta la fascia di destra o sinistra.

Le confessioni di Messias

Oltre ai problemi di natura calcistica, però, in un’intervista a Repubblica ha anche raccontato un aneddoto poco simpatico accaduto nell’estate del 2021, poco prima di trasferirsi in rossonero. Queste le parole di Messias: “C’erano stati dei tifosi che mi avevano minacciato: guai a te se vieni al Milan. In particolare, il brasiliano fa riferimento all’abitudine dei tifosi a giocatori dal “pedigree importante”. 

Anche per questo, secondo l’ex 30 di Pioli “il calcio stanca”. Dunque, altri due o tre anni alla grande e poi smetto, ha annunciato.

Ultime news

Notizie correlate