Milan, tutti i numeri degli addii di mercato: comanda CDK, Origi…

I più letti

Andrea Roderi
Studente universitario, appassionato di radio, podcast e Milan. Aspirante giornalista professionista.

Nell’ultima sessione di mercato, in molti hanno lasciato in prestito o definitivamente il Milan. Come sta andando il loro inizio di stagione?

Parola d’ordine “epurazione”. L’ultima finestra di mercato del Milan – oltre ai tantissimi acquisti – è stata segnata da una serie di cessioni, eccellenti o meno. Buona parte della rosa è stata invitata a fare le valigie, facendo piazza pulita (in parte) del lavoro fatto precedentemente da Massara e Maldini. Molte cessioni sono state obbligate (anche a fronte di grosse offerte ricevute), altre più impreviste. Altre ancora, invece, alla luce della grave situazioni infortuni attuale, appaiono a oggi troppo frettolosi. In ogni caso, ecco come stanno andando tutti gli ex giocatori del Milan, venduti al durante l’ultimo mercato estivo.

IL MILAN TORNA SUL CALCIOMERCATO: CHI SONO I TRE DIFENSORI SEGUITI

Gli ex Milan che stanno andando bene

L’ultima sessione di mercato del Milan è stata segnata da addii eccellenti. Il primo, ovviamente, è Zlatan Ibrahimovic. Nel suo caso, non ci sentiamo di definire “peggiorata” la sua situazione: Zlatan si sta godendo una “pensione” probabilmente molto breve, visto il possibile ritorno in tempi stretti nello staff del Milan. Non eccessivamente negativa anche la stagione di Brahim Diaz, reintegrato a pieno regime nella rosa del Real Madrid. Per l’ex numero dieci rossonero pochi gol realizzati (solo uno) ma abbastanza tempo a disposizione per mettersi in mostra (nove partite giocate tra Liga e Champions League, ma solo 119 minuti). Positivo anche l’inizio di stagione di Marco Brescianini, ceduto per 500.000 euro al Frosinone e diventato uno dei punti fermi di Eusebio di Francesco, che lo ha schierato in nove occasioni (su nove). Per Brescianini da registrare anche la rete realizzata, pochi giorni fa, contro il Cagliari. Sufficiente invece l’inizio di Serie A per Lorenzo Colombo, ceduto in prestito al Monza. Con i brianzoli, il centravanti rossonero ha già disputato otto gare, mettendo a referto una rete e un assist. Colombo, naturalmente, è il giocatore ceduto nell’ultima sessione di mercato da osservare con maggiore attenzione, visto il suo imminente ritorno al Milan. Tra tutti però spicca (sorprendentemente) Charles De Ketelaere: tredici partite giocate agli ordini di Gasperini, due gol e due assist. Il Milan, anche in questo caso, monitora con attenzione visto il possibile incasso in caso di riscatto del giocatore da parte dell’Atalanta.

“ZIRKZEE NON VUOLE FARLO!”: MILAN, MORETTO CHIUDE LA PORTA?

“Affari” di mercato in uscita (finora)

Giunti all’inizio di novembre, possiamo iniziare a fare qualche resoconto dettagliato: per molti giocatori, lasciare il Milan nell’ultima finestra di mercato non è stata una scelta adeguata. Al primo posto non possiamo esimerci dal mettere Tonali: per l’ex bandiera rossonera, naturalmente, pesa la recente squalifica in seguito allo scandalo scommesse (sul campo, invece, abbastanza bene: 12 partite un gol realizzato). Inizi poco brillanti per Dest (5 presenze, zero gol al PSV, 852 minuti), Vranckx (una presenza nel Wolfsburg, 80 minuti), Origi (4 presenze, zero gol nel Nottingham, 58 minuti), Gabbia (6 presenze nel Villareal, 614 minuti). Pessimo inizio per Ante Rebic, recentemente allontanato per ragioni disciplinari dal campo di allenamento del Besiktas, dopo un inizio privo di reti in cinque partite disputate. Ancora peggiore la situazione di Bakayoko, che dopo il prestito biennale al Milan è stato a lungo svincolato prima di accasarsi recentemente al Lorient (appena tre presenze finora). Infine, dieci presenze per Tatarusanu in Arabia, all’Abha Club.

STOP STIPENDIO E CAUSA AL MILAN: TONALI, LA MOSSA DEL NEWCASTLE

Il mercato del Milan in Serie A

Oltre a De Ketelaere e Colombo, ci sono altri giocatori ceduti dal Milan nella passata finestra di mercato nel nostro campionato. Il primo è Junior Messias, ceduto al Genoa in prestito con diritto di riscatto a inizio agosto, dopo essersi trovato la strada sbarrata dagli arrivi di Pulisic e Chukwueze. Per il brasiliano è, finora, una stagione costellata di infortuni: già due dal suo approdo a Genova. Per questa ragione, le partite disputate sono appena due, spicca però la rete del 4-1 realizzata contro la Roma. Per quanto riguarda Saelemaekers di registra un crescente utilizzo nel brillante scacchiere di Thiago Motta, tecnico di un sorprendente Bologna fino a questo momento. Per il belga, cinque presenze e zero gol. Infine, Daniel Maldini: una sola presenza con l’Empoli, tanti guai fisici che lo hanno reso disponibile solo nelle ultime settimane.

MERCATO MILAN, RED BIRD HA DECISO: E’ SESKO IL NOVE DEL FUTURO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

mercato milan

 

 

Ultime news

Notizie correlate