Mattia Caldara: “Spero che lo Spezia mi riscatti dal Milan”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il difensore dello Spezia Mattia Caldara in prestito con diritto di riscatto dal Milan ha rilasciato un’intervista a La Nazione. Il ventottenne ha parlato del suo desiderio per il futuro professionale, del suo ambientamento nella città ligure e negli schemi di mister Luca Gotti e della sua posizione preferita in campo.

 

LEGGI QUI IL MILAN SALUTA CALDARA: IL COMUNICATO UFFICIALE

Caldara è a titolo temporaneo dello Spezia Calcio con diritto d’opzione per l’acquisizione definitiva a favore degli aquilotti. Il calciatore è stato interpellato dal quotidiano in merito alla sua preferenza in vista della prossima stagione e così si è espresso: “Voglio continuare nel trend positivo delle ultime prestazioni per aiutare la squadra a raggiungere la salvezza. Sperando poi che lo Spezia mi riscatti dal Milan per iniziare qui un ciclo importante”. Il giocatore in prestito dal Milan sembra essersi ambientato bene nella città che si affaccia sul mare e le sue parole lo confermano: “Gli spezzini mi stanno facendo sentire parte integrante della città. Amo la tranquillità e la serenità che si respirano, le bellezze del paesaggio e il mare. Mi trovo bene, mi piace stare qui e a livello fisico non ho più problemi”.

Mattia Caldara fino a questo momento ha calcato il campo 9 volte per 597′ totali. L’andamento in crescendo è dovuto al periodo di ambientamento con i compagni e per capire le richieste dell’allenatore Gotti. In merito a questo argomento l’ex Atalanta ha detto: “Quando sono approdato allo Spezia ero consapevole che all’inizio avrei fatto un po’ fatica a entrare in sintonia con i compagni e nel sistema di gioco essendo un giocatore nuovo. Strada facendo ho capito cosa voleva mister Gotti e piano piano sono riuscito a entrare nei meccanismi. Spero di continuare su questo trend per essere determinante per la squadra”.

Nell’intervista è stato chiesto a Caldara se condivide con il suo tecnico la preferenza nel giocare centrale di una difesa a tre rispetto al ruolo di esterno difensivo. Questa la risposta del classe 1994: “Ha ragione (Gotti), è il ruolo dove ho giocato la maggior parte della mia carriera. Li sono nella mia comfort-zone”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate