Massimo Donati: “Finale sorpresa nel derby? Sì, ma Inzaghi…”

DiDavide Giovanzana

Feb 9, 2022

L’ex centrocampista rossonero Massimo Donati ha parlato del derby vinto dal Milan a FootballNews24.

Ti aspettavi la vittoria dei rossoneri nel derby? Che partita hai visto?
“Un derby è sempre una partita a parte, di conseguenza non si può mai prevedere l’esito finale. Per come si era messa la gara è stata una sorpresa, visto che l’Inter ha fatto molto meglio per due terzi del match. Nella parte finale è venuta fuori la solidità e la voglia di non mollare del Milan ed i cambi di Pioli hanno cambiato l’inerzia della gara”.

Quanto hanno influito i cambi degli allenatori sull’esito finale del match?
“Certamente l’entrata di Brahim Diaz ha dato vivacità e velocità, soprattutto nel portare la palla dalla zona mediana all’attacco. Dopo la partita è sempre facile parlare, però non credo che i cambi di Inzaghi abbiano determinato la sconfitta dell’Inter. Indubbiamente invece lo spagnolo del Milan ha dato quel qualcosa in più che era mancato nel primo tempo”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Pensi che con questa vittoria il Milan possa rientrare in corsa per lo Scudetto?
“Si, certamente sia a livello di classifica che a livello mentale la vittoria del Milan li ha fatti tornare in corsa. Come ha detto Pioli se non credi che possa succedere qualcosa, non accadrà mai. La vittoria nel derby è stata importantissima sotto tanti punti di vista, sarà una bella lotta, vedremo come andrà a finire”.

Venendo alla tua carriera, che ricordi hai della tua esperienza al Milan? Hai rimpianti al riguardo?
“L’esperienza al Milan è stata molto bella ma è arrivata in un momento che ero troppo giovane, non pronto per un palcoscenico così importante a livello mentale. Inoltre mi trovavo a far parte di una squadra con dei calciatori clamorosi, quindi non è stato assolutamente facile. Non ho rimpianti, perchè a me non piace averli, però è normale che speravo potesse andare in maniera migliore. In ogni caso è inutile guardare indietro, è stata un’esperienza stupenda e ringrazierò sempre il Milan”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan