Milan – Juventus, Allegri in conferenza: “Chiesa convocato se sereno, Vlahovic dal 1′? Devo decidere”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il chiarimento di Allegri sulla situazione di Vlahovic e Chiesa per Milan – Juventus e la risposta a distanza a Pioli sulla favorita per lo Scudetto

Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Milan – Juventus. L’allenatore bianconero ha presentato il match di domani sera a San Siro, fatto luce sulle condizioni di Dusan Vlahovic, Federico Chiesa, Cambiaso e Filip Kostic e ha commentato il caso scommesse che ha coinvolto in prima istanza il giocatore della Juventus Nicolò Fagioli. Il tecnico livornese ha poi risposto alle dichiarazioni di Stefano Pioli, suo collega e avversario domani sera e del direttore generale dell’Inter Giuseppe Marotta che hanno definito la Juventus favorita per lo Scudetto. Qui un estratto delle dichiarazioni di Allegri in conferenza prima di Milan – Juventus.

MILAN – JUVENTUS, PIOLI IN CONFERENZA: “MASSIMA FIDUCIA IN MIRANTE, A TONALI VOLEVO BENE 10 ORA…”

Allegri risponde a Pioli e Marotta

Massimiliano Allegri nella conferenza stampa di presentazione del match Milan – Juventus di domani sera alle 20.45 ha provato a delineare che match sarà quello di San Siro: “Bella, stimolante, prima contro terza. Giocare a San Siro è bello ma sarà come sempre difficile”. L’allenatore dei bianconeri ha poi commentato le dichiarazioni di Stefano Pioli e Giuseppe Marotta secondo cui la Juventus è la favorita per vincere lo Scudetto, perché non deve affrontare impegni europei. Questa la risposta di Allegri: “E’ normale che lo facciano, sono uno l’allenatore del Milan e l’altro un dirigente dell’Inter… Il nostro obiettivo è fare più punti possibili e arrivare a fine maggio tra le prime 4. Intanto godiamoci la partita di domani e poi vedremo cosa saremo stati capaci di fare”.

Allegri chiarisce sui giocatori in dubbio per Milan – Juventus

Allegri in conferenza ha cercato di chiarire le condizioni dei giocatori in dubbio per Milan – Juventus. L’allenatore si è espresso così sullo stato di forma di Dusan Vlahovic e Federico Chiesa: “Vlahovic è tutta la settimana che si allena con la squadra e sta bene, Chiesa ha fatto ieri un mezzo allenamento e decideremo oggi se convocarlo, se lui è sereno”. Il tecnico ha continuato sull’azzurro: “Se lui è sereno nel post infortunio che non l’ha fatto giocare in nazionale, dopo aver fatto mezzo allenamento, cioè un allenamento di recupero, sarà convocato. Spero di averlo a disposizione perché domani è una partita in cui i cambi saranno importanti”. Su Vlahovic dal 1′, la pensa così Allegri: “Devo decidere, viene da un periodo di inattività. Se parte titolare non la giocherà tutta, altrimenti sarà un cambio importante. Felice di averlo recuperato”. Nelle risposte alle domande dei giornalisti, Allegri ha rivelato anche le condizioni di Cambiaso e Filip Kostic: “Devo decidere tra uno dei due, anche Iling sta bene. Possono anche dividersi la partita in due”.

LIPPI: “MILAN, OCCHIO ALLA RABBIA JUVENTUS! LO SANNO BENE…”

Allegri in linea con il Club su Fagioli

Durante la conferenza stampa non potevano mancare le domande dei giornalisti ad Allegri sul caso scommesse che ha travolto il calcio italiano durante la sosta per le nazionali. Nicolò Fagioli, giocatore della Juventus, è stato coinvolto e così l’allenatore la pensa a riguardo: “Su Fagioli è stato detto tutto, il club si è pronunciato e io sono allineato. Per lui inizia un percorso che lo porterà a fine maggio a tornare in campo. Sette mesi per mantenere la condizione atletica e impegnarsi nel sociale”. Allegri ha rivelato di aver parlato con Fagioli rispondendo a una domanda di un giornalista: “Sì, era giusto parlarci perché non è un momento facile per lui. Sa che società, staff e squadra sono attorno a lui. Dovrà sfruttare questi mesi per lavorare sul campo e impegnarsi fuori dal campo. E poi riprendere la sua carriera che è solo all’inizio, non ha neanche 23 anni. Va sostenuto, lo aspettiamo a braccia aperte”.

RUGANI O “ALLEGRATA”? JUVENTUS, COL MILAN DUE IPOTESI IN PIEDI

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Milan Juventus Allegri

Ultime news

Notizie correlate