Fiorentina, Italiano si ispira al Milan: da qui nasce il ruolo di Quarta

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Martinez Quarta come Baresi: Italiano con la Fiorentina prova a ispirarsi al Milan per il suo centrale

Un’idea tanto coraggiosa quanto efficace in queste prime giornate di campionato: riproporre alla Fiorentina il ruolo di Franco Baresi in Milan-Steaua Bucarest dell”89 con Martinez Quarta. Quella di Vincenzo Italiano, tecnico viola, è una soluzione pensata e anche confessata in uno dei tanti post partita di Napoli-Fiorentina, con Martinez Quarta ancora protagonista con un palo (quello che ha preceduto la rete di Brekalo per l’1-3 finale). Ma perché Italiano si è ispirato alla finale di Coppa dei Campioni del 1989?

MILAN, LA FAVOLA BARTESAGHI: IL PROVINO CON MALDINI, LA CHIAMATA DI PIOLI E BARESI

Nessun paragone, sola ispirazione

Come riporta Violanews.com, l’allenatore ha rivelato uno dei segreti di questo ottimo avvio di stagione della sua squadra, il ruolo del difensore argentino. Infatti, dopo la vittoria contro i campioni d’Italia ammise:

“Per il ruolo di Quarta mi sono ispirato a Milan-Steaua 4-0, finale di Coppa dei Campioni dell’89. Quando c’è uno spazio vuoto lui si deve inserire e giocare la palla. In questo modo diventa un giocatore fondamentale per qualunque squadra e insostituibile”.

E cosa accadde di così motivazionale in quella sfida storica? Quella gara vide la squadra romena andare in difficoltà evidente non solo per l’incredibile prestazione del trio degli italiani Ancelotti, Colombo e Donadoni e per la definitiva consacrazione degli olandesi Van Basten, Rijkaard e Gullit, ma anche per il contributo alla manovra del leggendario capitano del Milan Franco Baresi.

L’icona con il numero 6 faceva da libero nella linea insieme a Tassotti, Costacurta e Maldini, ma non era limitato a chiudere i pochi spazi che i compagni lasciavano agli attaccanti. Infatti, quando c’era modo, prendeva le redini della manovra velocizzando il gioco con cambi di campo o addirittura percussioni che creavano superiorità numerica. È proprio questo l’aspetto che tenta di imitare Martinez Quarta nella Fiorentina e, a detta di Violanews.com, anche da un po’ di tempo a questa parte. Naturalmente, non è possibile fare alcun tipo di paragone sulla caratura dei due calciatori, bensì si può notare quanto quella squadra fosse un esempio anche a distanza di decenni. E se ad ammetterlo è lo stesso allenatore…

LA TOP11 DI DI CANIO: “MALDINI, ROBOCOP CON CUORE! BARESI MI RIBALTÒ, MA IO…”

La sua stagione

L’avvio di annata da parte del centrale di Italiano al momento è strabiliante. In sole 6 presenze ha siglato già più gol e assist combinati rispetto al campionato scorso. Dall’unica rete del 2022/2023, è già passato al raddoppio: sono due le firme (e un assist) nelle 6 apparizioni finora. E un gioco che pare sempre più predisposto all’attacco, per il quale Italiano è uscito definitivamente allo scoperto. Riuscirà Martinez Quarta a dar seguito a questo rendimento con la sua Fiorentina, proseguendo sulle orme del grande Franco?

Intanto, ai rossoneri manca ancora da affrontare i viola, ma l’appuntamento non è troppo distante: le due squadre si sfideranno (prima a San Siro) sabato 25 novembre alle 20.45. Il ritorno al Franchi, invece, è fissato al weekend del 30 marzo 2024.

L’EX FIORENTINA: “JOVIC, IL MILAN È L’OCCASIONE DELLA VITA! SE PIOLI…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

martinez quarta fiorentina

Ultime news

Notizie correlate