il 29/11/2023 alle 22:06

Marotta, Capello e la frecciatina al Milan: “Ma quali algoritmi…”

0 cuori rossoneri

Durante il prepartita di Champions su Sky, Marotta ha risposto così ad una probabile frecciatina di Capello sul mercato del Milan

Capello “provoca” sul Milan, Marotta risponde. Nel corso del prepartita di Champions League su Sky Sport, l’ex allenatore ha lanciato una frecciatina riguardo la tanto chiacchierata strategia di mercato basata sugli algoritmi portata dalla proprietà americana alla guida dei rossoneri. Diversi erano stati infatti i pareri contrastanti sulla questione in estate, ora risollevata da Fabio Capello proprio di fronte all’AD nerazzurro Beppe Marotta, primo avversario in campionato del Milan.

Marotta Capello Milan

MAROTTA: “SCUDETTO? MEGLIO ESSERE CACCIATORI. MILAN, SUGLI ALGORITMI DICO QUESTO…”

Capello e Marotta sugli algoritmi: frecciatina al Milan?

Alla domanda di Capello “Ma voi i giocatori li cercate con gli algoritmi o andate a vederli come si faceva una volta, visto che li indovinate tutti?”, Marotta replica sorridendo: “Guarda Fabio, a proposito di numeri tu ed io siamo un po’ datati, però è chiaro che quanto meno io come Manager devo anche convivere con situazioni come gli algoritmi. Adesso c’è anche l’intelligenza artificiale, però alla fine credo che sia l’intelligenza dell’uomo, la capacità dell’uomo di imprimere un significato positivo e quindi scegliere al meglio. Ecco, qui sono bravi Bacino e Ausilio a prendere le loro decisioni e noi nel condividerle, di conseguenza credo che i Manager moderni debbano conciliare l’innovazione ad una tradizione di esperienze e di competenze”. L’ex allenatore del Milan, oggi opinionista, risponde di trovarsi d’accordo col pensiero del dirigente interista.

DE CALO’: “IL MILAN DEGLI ALGORITMI NON E’ PIU’ FORTE DI ANNO FA”

Le parole alla Gazzetta dello Sport (19/10)

In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport a metà ottobre, Marotta aveva già toccato l’argomento:

A gennaio farete mercato? Si parla di Taremi come obiettivo.

“Non credo. Però siamo l’Inter e siamo sempre attenti a ogni situazione. E ci tengo a dire una cosa: prima i giocatori erano restii ad accettare l’Inter, adesso in tanti vogliono venire, la scorsa estate abbiamo dovuto dire parecchi no. Thuram, Sommer e Pavard ci hanno scelto, vuol dire che l’Inter è considerata credibile”.

Cosa pensa del mercato fatto con gli algoritmi, stile Milan?

“L’innovazione ti obbliga ad aprire la mente, si sta facendo largo ovunque l’idea dell’intelligenza artificiale. Ma alla base di tutto ci sarà sempre il fattore umano. La scienza non si può sostituire all’uomo”.

CALCIOMERCATO MILAN, ALGORITMO AL LAVORO? SCOVATO IL GIOVANE NIGERIANO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

NOTIZIE MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *