Marcolin: “Jovic deve studiare Giroud, Leao genio e sregolatezza”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il focus di Dario Marcolin sulle prestazioni opposte di Rafael Leao e Luka Jovic: sereno e libero il portoghese mentre poco cattivo il serbo

Dario Marcolin nel postpartita di Milan – Hellas Verona su DAZN ha analizzato la prestazione di alcuni singoli della squadra allenata da Stefano Pioli come: Luka Jovic e Rafael Leao. L’opinionista in studio ha preso in esame le gare giocate ieri da Luka Jovic, subentrato a Giroud nel secondo tempo e quella dal 1′ dell’autore del gol decisivo del match. Secondo l’ex allenatore del Modena, il serbo ha ancora tanto da imparare da Olivier Giroud in termini di dinamicità, di cattiveria sottoporta e di conversione della qualità in gol. Al contrario, Marcolin ha elogiato la prestazione del numero 10 del Milan, che al contrario delle sue aspettative ha giocato: “libero e sereno”. Le riflessioni di Dario Marcolin sui giocatori in fase offensiva dei rossoneri.

SACCHI: “IL MILAN ARRANCA! LEAO BEL GOL, MA NON TI PERMETTE…”

Jovic deve studiare da Giroud

Dario Marcolin nella sua analisi post-match di Milan – Hellas Verona su DAZN ha concentrato la sua attenzione sulla partita giocata da Luka Jovic. L’ex vice allenatore di Siniša Mihajlović non ha promosso la prestazione dell’attaccante della nazionale serba. L’opinionista ha fatto il paragone con Olivier Giroud ed evidenziato le mancanze che si porta dietro il numero 15 rossonero: “Jovic in questo momento deve studiare un po’ da Giroud nei movimenti che deve fare, per quello che gli chiede Pioli”. Marcolin ha poi concentrato l’attenzione su cosa manca al giocatore che ieri è subentrato al 65′ proprio al posto di Olivier Giroud: “È ancora poco dinamico, ha avuto la palla per fare gol e deve essere un po’ più cattivo. Sicuramente ha qualità, ma se poi non le trasformi all’interno del rettangolo verde poi diventa un problema. Deve alzare un po’ l’intensità e la cattiveria sotto porta. Col Cagliari penso che giocherà ancora Giroud, in questo momento è troppo funzionale e Pioli vuole i tre punti”.

MILAN – VERONA, PIOLI: ” VITTORIA IMPORTANTE! LEAO? SI ESAGERA TROPPO, KRUNIC PURTROPPO…”

Marcolin, Leao sereno e libero nel Milan

Dario Marcolin ha valutato positivamente la prestazione di Rafael Leao in Milan – Hellas Verona, contrariamente a quella di Jovic. L’opinionista nello studio di DAZN ha confessato che non si aspettava la serenità e la libertà del portoghese dopo le critiche che lui e la squadra di Stefano Pioli hanno ricevuto dopo il derby perso 5 a 1 8 giorni fa: “Ha giocato sereno, gioca libero, me lo aspettavo più contratto, è genio e sregolatezza”. Marcolin ha continuato così l’analisi dei particolari della gara fatta da Rafael Leao contro la formazione allenata da Marco Baroni: “Prova la giocata determinante, a volte anche esagerando. Sul gol è freddo. Questo è Leao, Pioli lo conosce meglio di tutti e gli concede questa fantasia. Lui rischia la giocata, le critiche non le sente. Ha quel modo di giocare e va preso per quello che è”.

MILAN  – VERONA, FLORENZI: “NON DOBBIAMO ASCOLTARE LE CRITICHE, A BARTESAGHI HO DETTO…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Marcolin Leao Jovic

 

Ultime news

Notizie correlate