Milan, Van Basten loda Leao e Reijnders: “potenziale da fenomeno e calcio libero”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Marco Van Basten è sicuro del potenziale di Leao e del calcio istintivo naturale mostrato da Reijnders al Milan

Marco Van Basten è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport a margine dell’evento di presentazione del libro “C’è solo un Presidente” scritto da Carlo Pellegatti e Peppe Di Stefano e l’olandese ha parlato molto della situazione attuale del MilanIl Cigno di Utrecht ha dato i suoi consigli a Rafael Leao e a Tijjani Reijenders e si è espresso sulle possibilità dei rossoneri di tornare a vincere. Le dichiarazioni del 3 volte pallone d’Oro alla rosea.

Parole d’oro per Leao e Reijnders

Marco Van Basten ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport dove ha parlato di alcuni dei giocatori principali del Milan. L’ex attaccante ha incoraggiato il top player rossonero Rafael Leao e non ha dubbi sul suo futuro roseo: “Per me deve solo continuare così, deve giocare tante partite al top. Può diventare un fenomeno”. Il Cigno rossonero ha detto la sua anche sul suo connazionale Reijnders che in passato aveva punzecchiato in ottica Nazionale orangeNel centrocampista ex AZ Alkmaar Van Basten apprezza la naturalezza del suo gioco: “Mi piace perché gioca un calcio libero, fa quello che l’istinto suggerisce in modo semplice, naturale, deve essere bello averlo come compagno di squadra”.

Il Milan di oggi e quello di Berlusconi: parla Van Basten

Van Basten rispondendo a una domanda nell’intervista al quotidiano sportivo ha notato la sostanziale differenza tra il Milan di oggi e quello in cui giocava lui con Silvio Berlusconi presidente: “Il Milan ha vinto il Campionato due anni fa e questa è una bella cosa. Il Milan di Berlusconi vinceva o andava a vincere ogni anno”.

Ultime news

Notizie correlate