Marchetti: “Milan, -6 e tre problemi. Ma occhio al mezzo bicchiere”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Marchetti, la lotta Scudetto e un Milan che è a ridosso nonostante le difficoltà: la riflessione del giornalista

Fino a questo momento, il Milan è distante sei punti dalla vetta della classifica presidiata dall’Inter: lo fa notare Luca Marchetti, giornalista ed esperto di calciomercato della squadra Sky Sport. Attraverso un editoriale per Tuttomercatoweb, scrive del “nascondino” mediatico di nerazzurri e Juventus, prima di parlare delle inseguitrici. Di seguito, la sua riflessione anche sul Diavolo e il suo percorso europeo.

“ESONERO PIOLI? NON TUTTE LE COLPE SONO SUE”: PARLA MARCHETTI

La riflessione del volto Sky

Marchetti esordisce così:

“Sembra quasi un volersi nascondere per forza, non voler trovare la forza di dire: ‘Sì, va bene, ci sono (anche) io. È passato più di un terzo di campionato ma ancora non basta per definire le gerarchie. Per carità: assolutamente normale a guardare la classifica, visto che la distanza fra la prima e la seconda è ancora troppo esigua per dire che il campionato abbia un padrone. Ma ci sono delle evidenze di cui non si può non tenere conto. Intanto c’è una bella spaccatura fra l’Inter e la quarta in classifica. Per quello che abbiamo visto in campo, per la continuità mostrata, per le difficoltà in cui  le inseguitrici si fa fatica a pensare che il Napoli, la Roma o scendendo ancora Fiorentina, Bologna, Atalanta e Lazio possano pensare di inserirsi”.

Poi, dopo aver parlato delle prime due della classe, si sofferma sulla squadra di Stefano Pioli.

“E il Milan? Il Milan è evidente che ora è in difficoltà. Più che (solo) nei risultati, proprio nei numeri. Tanti infortuni, soprattutto in difesa, un ambiente che comincia a rumoreggiare, la mancanza di continuità. Ma nonostante tutto questo il Milan è lì a 6 punti. Non sono pochi e non sono neanche tanti, soprattutto con davanti ancora 2/3 di stagione”.

Infine, chiude:

“Il mercato potrà andare incontro ai rossoneri, puntellando fra poco le carenze dell’organico. E vedremo anche come andrà a finire il discorso europeo: la qualificazione al prossimo turno di Champions è legata ai risultati degli altri, ma per andare avanti comunque è indispensabile vincere e nel peggiore dei casi si andrà in Europa League. Non dovesse arrivare neanche quello, al di là delle questioni economiche che peseranno eccome, si può guardare il bicchiere mezzo pieno: un unico appuntamento a settimana in un calendario – per le altre – ingolfato”.

MAROTTA SCHERZA: “SCUDETTO? MAGARI TRA I DUE LITIGANTI…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate